MENU
Chiudi
30/10/2018

Zone economiche speciali, nuovo impulso al territorio

Il Mattino

LE OPPORTUNITA'
Enzo Mulieri
Nuove opportunità di affari e di investimenti si realizzano tra Maddaloni e Marcianise attraverso l'iniziativa combinata di Fs e Mercitalia che hanno inaugurato ieri mattina il nuovo servizio «all freigt» di collegamento tra i due terminal di Maddaloni-Marcianise e Bologna. Ma ulteriori occasioni «virtuose» si attendono dal Governo anche per via legislativa attraverso il Decreto sulla semplificazione burocratica che potrebbe essere il prologo di una nuova stagione di crescita e di sviluppo per il territorio.
Di tanto si è fatto interprete ieri mattina il presidente di Confindustria Gianluigi Traettino che ha interpellato in proposito lo stesso vicepremier Luigi Di Maio, al termine della manifestazione di Maddaloni, ricevendo nel merito ampie rassicurazioni sul prossimo varo della legge. Una norma, secondo quanto riconosciuto dal leader nazionale , che potrà servire a sbloccare oneri e lacci della burocrazia. «Dopo 4 mesi di lavoro - ha riferito Di Maio - bisogna liberarsi di ciò che non serve all'impresa, cominciando ad intervenire sul codice degli appalti, su procedure che ritardano l'avvio di nuove attività sia a livello nazionale che locale». Si tratta, in altre parole, di rimettere in discussione una materia che procura criticità gravissime per chi crea lavoro, un correttivo per il quale il Governo è impegnato fortemente, cosi come ebbe a dichiarare in altra occasione sinanche la ministra per il Sud Lezzi, come nell'auspicio della stessa Regione ,secondo quanto dichiarato ieri mattina dall'' assessore regionale al bilancio Ettore Cinque, in vista dell'attuazione delle Zes, zone economiche speciali. Per tali proiezioni, allora, Caserta e la sua area interportuale potrà fare la sua parte, proprio ripartendo da un progetto di levatura internazionale come quello «battezzato» a Maddaloni dal numero uno di Fs, Gianfranco Battisti - «Lo sviluppo ed il potenziamento del trasporto merci, insieme al trasporto delle persone , con i collegamenti regionali ed a lunga percorrenza, sono la nostra priorità-ha affermato l'amministratore delegato - in controtendenza rispetto ad un sistema di mobilità che per il 79% dei casi vede primeggiare l'utilizzo dell'automobile. Adesso, attraverso la definizione di una nuova vision, di una nuova strategia, Mercitalia intende perseguire l'obiettivo di risanare e rilanciare il business merci del gruppo, creando un vero e proprio champion italiano in grado di competere ad armi pari con i colossi stranieri del settore». Un'operazione straordinaria, insomma , che va pure a vantaggio dell'occupazione, con 70 assunzioni.
«Oggi siamo gli unici titolari di un servizio così innovativo - ha sottolineato dal canto suo Marco Gosso, a.d di Mercitalia - il nostro obiettivo è venire incontro a quei clienti che devono consegnare la merce in modo rapido, caratteristiche sempre più richieste con il boom dell'e.commerce . Il via al treno merci superveloce ci sarà mercoledi 7 novembre; con questo sistema verranno sottratti alla circolazione autostradale A/1 almeno 9 mila camion, con una riduzione dell'80% delle emanazioni di anidride carbonica . In futuro contiamo di estendere l'offerta pure ad altri terminal delle principali città collegate al network Alta velocità/ Alta capacità».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore