MENU
Chiudi
29/10/2018

Via agli scavi per le nuove mega navi della Costa

La Stampa - denise giusto

L'Autorità Portuale Genova -Savona ha chiuso la gara d'appalto a procedura aperta e d'urgenza per adeguare il fondale davanti al Palacrociere savona a ricevere le future navi ammiraglie di Costa Crociere, a parire dalla «Smeralda», in arrivo a Savona il 3 novembre 2019 con «battesimo» il giorno successivo di fronte alla Torretta.

In questi giorni è in programma l'apertura delle buste e a breve si conoscerà quindi il vincitore della gara d'appalto che prevede, in dettaglio: l'approfondimento di due metri del fondale delle zone operative 8, 9 e 10, che passerà così da 9 a 11 metri, e il rinforzo delle fondazioni su cui poggia la banchina.

L'appalto ha fissato in 252 giorni la durata del cantiere dalla data di consegna dei lavori (che, secondo il cronoprogramma di Authority, dovrebbe avvenire a gennaio). La base d'appalto è 17 milioni di euro, oltre a 405 mila euro per oneri di sicurezza mentre il costo della manodopera è stimato in 2,7 milioni.

Costa Crociere investirà ulteriori 4,5 milioni di euro per acquistare e installare due nuovi «finger», i passaggi sospesi che collegano il terminal alla nave. Anche la struttura del Palacrociere sarà sottoposta a lavori di potenziamento in vista del maestoso attracco. I tempi strongono perché la nuova ammiraglia Costa arriverà a Savona il 3 novembre 2019, proveniente da Amburgo.

Il giorno successivo ci sarà il «battesimo» ufficiale davanti alla Torretta, cui seguirà la crociera inaugurale di sei giorni a Barcellona, Marsiglia e Civitavecchia. La «Smeralda», in costruzione nei cantieri Meyer di Turku, in Finlandia, sarà lunga 337 metri, larga 42, per 182.700 tonnellate di stazza. Porterà 6.518 passeggeri in 2.612 cabine ed avrà 1.682 persone di equipaggio. Il suo pescaggio, stimato intorno agli 8,80 metri, coincide praticamente con la massima profondità utile dell'attuale banchina, rendendo necessario l'adeguamento. Sarà inoltre la prima unità della flotta ad essere spinta, anziché da carburante fossile, da motori ibridi alimentati a gas naturale liquefatto con rifornimento in mare aperto. Passeggiando al suo interno poi, i passeggeri avranno la sensazione di fare un «Grand Tour» attraverso l'Italia: partendo dal ponte 4 con Palermo, il viaggio procederà verso Nord attraverso 11 ponti, ognuno ispirato a una delle più belle e rappresentative località italiane, come Capri, Roma, Venezia, Milano, per terminare con Bellagio al ponte 17, tra colori simbolici per pareti e moquette e pannelli fotografici.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVAT

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore