scarica l'app
MENU
Chiudi
20/12/2018

Trasversale, conto alla rovescia

Il Messaggero

Il Tar ha esaminato il ricorso sulla Orte-Civitavecchia, la sentenza entro 40 giorni I comitati ambientalisti: «Abbiamo ribadito le ragioni del nostro no al tracciato verde»
INFASTRUTTURE
Fiato sospeso per il completamento della Trasversale Orte-Civitavecchia. Entro 40 giorni, ma si tratta di un termine non vincolante, il Tar dirà la sua sul ricorso presentato da diverse associazioni contro il tracciato verde. Occorre quindi aspettare ancora per capire se il completamento di un'infrastruttura complementare al porto di Civitavecchia subirà l'ennesima battuta d'arresto.
Cuore dell'azione giudiziaria la compatibilità ambientale del tracciato verde, già finanziato con 472 milioni, che «devasterebbe la valle incontaminata del fiume Mignone». Ieri mattina, di fronte ai giudici amministrativi, la discussione. «Gli avvocati che ci rappresentano raccontano da Italia Nostra, Comitato per il diritto alla mobilità di Tarquinia e per la difesa della Valle del Mignone - hanno ribadito le nostre ragioni che coincidono con quelle del ministero dell'Ambiente, il quale per due volte ha bocciato la compatibilità ambientale del progetto Anas». Era il marzo del 2017 quando la conferenza dei servizi si è chiusa con un nulla di fatto perché il Comune di Tarquinia e il dicastero dell'Ambiente avevano detto no al tracciato verde. Il codice degli appalti visto che invece il ministero dei Beni culturali si era espresso favorevolmente - prevede che sia il Governo a decidere. E lo ha fatto il 1° dicembre 2017, concedendo la compatibilità ambientale. Ed è così che il percorso verde per il completamento degli ultimi 18 chilometri tra Monte Romano Est e Civitavecchia, è stato approvato. E siamo alla cronaca degli ultimi mesi con il primo ricorso delle associazioni discusso ieri, mentre un secondo prende di mira la delibera con cui il Cipe il 28 febbraio scorso ha dato il via libera al progetto preliminare. Oggi intanto su invito del parlamentare Gabriele Lorenzoni del Movimento 5 Stelle alcuni esponenti dei comitati parteciperanno all'incontro sul tema promosso in Prefettura a Viterbo dalle Commissioni riunite VIII e IX della Camera dei deputati. «Per la prima volta - sostengono - al di fuori della massiccia propaganda politica che ha sponsorizzato il tracciato verde replicheremo direttamente alle tante inesattezze che hanno contribuito alla grave disinformazione in atto».
© RIPRODUZIONE RISERVATA