scarica l'app
MENU
Chiudi
06/07/2019

Sartini: «Corsi per i tecnici comunali Siano consulenti, non burocrati»

Messaggero Veneto - Donatella Schettini

porcia
Donatella Schettiniporcia. Non solo tecnici comunali, ma dei veri e propri consulenti che sappiano dare immediatamente le risposte tecniche ai cittadini. È quello che vuole il sindaco Marco Sartini: per l'autunno ha organizzato dei corsi di formazione rivolti al personale degli uffici tecnici del Comune. E annuncia la valorizzazione dei dipendenti da tanto tempo in municipio «perché sono importanti, conoscono la storia e le dinamiche della nostra città». Un cambio di ruolo per il personale degli uffici tecnici comunali, che sarà formato per poter rispondere a tutte le esigenze che rappresenteranno i cittadini. «Tra settembre e ottobre - afferma il primo cittadino - farò partire dei corsi di aggiornamento nell'ambito dell'urbanistica e dei lavori pubblici con professionisti di alto profilo per fare in modo che i nostri tecnici diventino dei veri e propri consulenti per i cittadini». Sartini chiarisce che questo nuovo ruolo per i dipendenti è finalizzato a sviluppare le iniziative che provengono dal territorio. «Quando arriva un cittadino o un imprenditore con una idea o un progetto - sottolinea - se si trova davanti un consulente e non un burocrate è meglio. Questo saprà indicargli con esattezza il percorso da seguire per la concretizzazione». Niente rinvii, quindi, per approfondimenti, ma risposte immediate. Per questo i corsi di approfondimento riguarderanno le ultime leggi, il codice degli appalti e le modalità operative. «Ogni anno ci sono modifiche e sviluppi - prosegue Marco Sartini - con normative che cambiano. Il rischio è quello di non avere una visione fresca». Un "rinfrescata" nelle competenze del personale che consente di dare risposte che semplificano l'iter e il lavoro di tutti. Per quanto riguarda il personale comunale il sindaco annuncia una valorizzazione. «Negli anni - afferma - c'è stata una emorragia di personale comunale che cerca collocazione in altri luoghi. Per questo motivo è necessario valorizzare le risorse interne». Per Sartini «chi lavora qui da oltre vent'anni è una risorsa preziosa perché conosce il territorio, le sue dinamiche, la storia e i luoghi. Ha maturato una esperienza sul campo che non si può disperdere. Abbiamo visto esempi di queste emorragie anche in tarli Comuni». «Questi dipendenti - ancora il sindaco - dobbiamo tenerli qui. Anche il mondo della pubblica amministrazione sta cambiando, ma dobbiamo avere la capacità di tenere il personale nel nostro municipio». -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI