MENU
Chiudi
18/10/2018

“Questione di rispetto L’impresa di Saffioti”

QN - La Nazione

A PARTIRE dal 2002 Gaetano Saffioti vive sotto scorta assieme alla sua famiglia per non aver voluto subire i ricatti della 'ndrangheta ed averne denunciato e fatto arrestare e condannare alcuni tra i più pericolosi boss. L'Accademia del libro ha invitato Giuseppe Baldessarro  e lo stesso Gaetano Saffioti  a Montemerano per presentare il libro "Questione di rispetto. L'impresa di Gaetano Saffioti contro la 'ndrangheta" che il giornalista Baldessarro ha scritto sulla figura e sulle scelte dell'imprenditore calabrese. L'incontro si svolgerà sabato alle 18 alla biblioteca comunale di Storia dell'arte di Montemerano. Saranno presenti l'autore e Gaetano Saffioti. Il libro ripercorre la sua storia di imprenditore impavido che si è sempre rifiutato di trasferire le sue attività lontano dalla Calabria e che non ha mai voluto alcun sostegno economico dallo Stato. Da imprenditore è diventato testimone di giustizia dopo aver denunciato, fatto arrestare e condannare alcuni dei boss più pericolosi della piana di Gioia Tauro. Per anni ha subito le estorsioni, le umiliazioni e le sopraffazioni dei clan della 'ndrangheta, fino a quando si è ripreso la sua dignità, perché «la dignità non si compra, si conquista e si difende». Inizia, quindi, a collaborare con i magistrati, fornendo loro prove inconfutabili contro i suoi aguzzini. Grazie alla sua testimonianza si svelano tutti i meccanismi illeciti e violenti che tengono sotto scacco gli imprenditori edili che operano nel settore degli appalti pubblici e privati nonché i rapporti capillari che uniscono la Calabria all'Emilia Romagna, passando dalla Toscana e giungendo fino in Liguria.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore