MENU
Chiudi
28/09/2018

Prima bozza delle misure: la pace fiscale sarà un condono per i piccoli evasori

Il Fatto Quotidiano - CDF

La soglia Potranno aderire i contribuenti con cartelle o liti pendenti fino a 100.000 euro IL DOCUMENTO
Le indicazioni Palazzo Chigi: " È superata " Ci sono reddito minimo e Fornero Per l ' Irpef due scaglioni dal 2021
La bozza viene considerata " sup erata " da fonti di governo ma le novità che contiene sono indicative di quanto finirà nella manovra. S ' inten de il Piano nazionale delle riforme, parte integrante della Nota di aggiornamento al Def approvata ieri. L ' UE. La prima novità è la posizione che l ' Italia terrà con l'Unione europea: " Il governo - si legge - intende giocare un ruolo critico ma anche propositivo e propulsivo riguardo l ' Unione monetaria e le politiche dell ' Ue " . In sostanza, darà l'ok a una riforma dell'eurozona solo se " realizzata in un contesto di maggiore crescita " dove " gli squilibri macroeconomici devono essere corretti in modo simmetrico, coinvolgendo maggiormente i Paesi con elevati surplus di partite correnti e di bilancio " . Messaggio chiaro alla Germania F ISCO. La " p ac e fi sc ale " sarà un condono di vasta portata che coinvolgerà tutte le cartelle esattoriali e i " conten ziosi tributari in primo e secondo grado " fino a 100 mila euro, senza distinguere tra chi ha dichiarato e poi non versato e gli evasori veri. Secondo i dati del Tesoro, a fine 2017, delle 417 mila liti pendenti (valore: 50,3 miliardi), il 68%, in termini assoluti, è sotto i 20 mila euro, ma quelle sopra i 100 mila valgono oltre la metà dell ' ammonta re. Con un ' a l iquota media del 15% per stralciare il debito, in linea con quella proposta dalla Lega, si incasserebbero 3,5-4 miliardi. La flat tax, invece, non ci sarà: si tradurrà con un aumento del regime forfettario per le partite Iva (aliquota al 15% fino a 65 mila euro). Sull ' Irpef la promessa è di ridurla gradualmente per arrivare a " due scaglioni entro fine legislatura " : 23% fino a 75 mila euro, 33% sopra. " Si passerà dalle attuali 5 a 3 e poi a 2 a partire dal 2021 " . Per finanziarla saranno tagliare detrazioni e deduzioni. PENSIONI. La riforma Fornero verrà superata introducendo " una nuova finestra per i pensionamenti anticipati senza il requisito anagrafico attualmente in vigore per chi ha maturato un ' anzianità contributiva di 41 anni. A questo si aggiunge il requisito di ' qu o t a 100 ' tra età anagrafica e contributiva, con alcune restrizioni funzionali alla sostenibilità del sistema " . Ci sarà la " Pen sione di cittadinanza " : un ' in tegrazione per le minime fino a portarle a 780 euro (quasi sicuramente parametrato al reddito familiare Isee). Parte delle risorse arriverà dal taglio delle " pensioni d ' oro oltre i 4 mila euro mensili netti " . La soglia concordata finora era però di 4.500 euro. REDDITO DI CITTADINANZA. La misura simbolo dei 5Stelle c ' è, ma non sono fissate le tempistiche. Complice l ' es i gu it à delle risorse si spiega solo che aiuterà chi ha un reddito inferiore a 780 euro mensili. GRANDI OPERE E APPALTI. Il governo conferma che verranno sottoposte a un riesame, attraverso l ' analisi costi-benefici, le " grandi opere in corso (per esempio la Gronda di Genova, la Pedemontana lombarda, il terzo valico, la Tav Brescia-Padova e la Torino-Lione) " . Con l ' obiettivo di " ridare slancio agli investim e nt i " ci sarà una profonda revisione del codice degli appalti " semplificando le procedure e anche la fase di programmazione relativa alle delibere Cipe " , di cui ha la delega il leghista Giancarlo Giorgetti. Sarà poi " valorizzata la modalità del partenariato pubblic o - p ri v a t o " . È la formula che ingloba il famoso project financing : si dice che l ' opera sarà finanziata dai privati (che si ripagheranno con i pedaggi) e alla fine paga Pantalone. Arriverà poi una norma per " gli appalti a chilometro zero " : una quota dei bandi delle stazioni appaltanti andrà alle Pmi del territorio. Il governo vuole poi rivedere le concessioni pubbliche per rialzare i canoni. Servirà a raggiungere i 5 miliardi cifrati alla voce " dismis sioni " , cioè privatizzazioni. P RE SCR IZ I ON E . Il governo prevede una riforma in cui, " tra le varie opzioni " vi è quella di sospenderne la decorrenza " dopo la sentenza di primo grado " . Forza Italia già grida al golpe. CDF

Foto: Il balzo a giugno Lo spread - la differenza di rendimento tra i titoli di Stato italiani e quelli tedeschi - è rimasto basso in campagna elettorale e poi è salito molto nei giorni dell ' in certezza sul governo

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore