scarica l'app
MENU
Chiudi
19/01/2019

Nomine Vigili urbani adesso arriva l’esposto

Gazzetta del Sud

La denuncia del coordinamento Cisl Fp
«Illegittimo l ' i n c a r i co a un dipendente con funzioni di dirigente»
Un esposto alla Procura, alla Corte dei Conti, al Ministero di Economia e Finanza e all ' Anac sulle presunte illegittimità degli atti adottati dal Comune. «Nonostante le innumerevoli richieste fatte all ' Amminist razione da parte del Coordinamento provinciale delle Polizie Locali Cisl FP in merito alla revoca dei provvedimenti illegittimi posti in essere (si sono dati incarichi a dipendenti di categoria D attribuendo funzioni dirigenziali), l ' Ente ha proseguito in questo tortuoso cammino» invece di provvedere «alla risoluzione del problema: la nomina, attraverso un concorso, di un dirigente/comandante», denuncia il coordinatore Giuseppe Falcone che contesta «le attribuzioni di funzioni vicarie di dirigente che possono essere affidate nel solo caso di assenza o impedimento del dirigete (ferie, malattia, aspettativa, ecc.) ma non nel caso di vacanza del posto». Tesi sottolinea Falcone «confortata da giurisprudenza costituzionale, di legittimità, da pareri Aran, Corte dei Conti e Mef». L ' esponente della Cisl Fp entra nelle pieghe dei regolamenti e delle disposizioni normative: «Tutto questo si è verificato per la scarsa attenzione da parte dell ' Amminist razione, negli ultimi quattro anni, dei problemi del Corpo di Polizia Municipale, durante i quali la Cisl FP aveva già profetizzato, in tempi non sospetti, che al pensionamento della dirigente amministrativa, ci sarebbero stati enormi problemi». Di fronte a questa situazione, il Coordinamento della Cisl «ha il dovere di intervenire con ogni mezzo per garantire il rispetto della legalità e della legittimità dell ' azione amministrativa, a difesa dei lavoratori ma anche e soprattutto dei cittadini stessi, che denunciano gravi carenze da parte del Corpo della Polizia Municipale». Deluse tutte le aspettative: «Ci si sarebbe aspettato, concluso il bando di mobilità che ha avuto esito negativo, l ' at tivazione immediata del concorso, invece di preoccuparsi di procedere in tempi superveloci, ad indire il concorso per direttore generale espletato in meno di due mesi». Da queste premesse nasce l ' esposto «affinché si accerti, la presenza di atti non conformi alle leggi e ai regolamenti». E questo «perché l ' Amministrazione, a seguito delle richieste della Cisl FP, non ha provveduto a rispondere evitando volontariamente un contradditorio». e.d.

Foto: Giuseppe Falcone Guida del coordinamento Polizia locale Cisl