MENU
Chiudi
01/09/2018

Nido,vinta la corsa contro il tempo

La Prealpina

L ' assessore rassicura: l ' asilo aprirà regolarmente nonostante il bando deserto
UBOLDO - Andato deserto il bando per esternalizzare l ' asilo nido Aquilone, la corsa contro il tempo per garantire comunque il servizio ha dato i suoi frutti: a settembre la struttura di piazza Fratelli Oliva aprirà regolarmente con 35 iscritti, quasi tutti di Uboldo, una quindicina dei quali avevano frequentato negli anni scorsi. «Abbiamo organizzato il servizio e raccolto per tempo le adesioni dei nuovi inserimenti - annuncia, soddisfatto, l ' assessore alla Pubblica istruzione Marco Mazzuccato Certo non è stato semplice, ma siamo riusciti a non lasciare a casa nessuno». Il nido, così come istituito finora, resterà operativo fino al 31 dicembre, quando subentrerebbe il nuovo gestore. Sì, perché la giunta Guzzetti non si è fatta certo scoraggiare dal bando andato deserto: sta per pubblicare un nuovo bando con due modifiche. Cosa cambia, in pratica? «Innanzitutto tengo a dire che le tariffe rimarranno le stesse, senza alcun aumento, altrimenti perderemmo la possibilità di aderire ai contributi regionali " nidi gratis " - puntualizza l ' a ssessore - Ciò che cambia è la quota di copertura dei costi da parte del Comune, che dovrebbe invogliare gli operatori a partecipare». Dopo l ' eventuale assegnazione a un gestore esterno, il Comune garantirebbe, come chiesto dai genitori, un periodo di affiancamento del personale ai nuovi educatori, in modo che vedere le nuove figure professionali non sia traumatico per i bambini. Mazzuccato rassicura dunque i genitori: «Possono stare tranquilli. Sia perché il servizio sarà regolarmente operativo fin d ' ora, sia per le modalità d ' i n g r e sso del nuovo gestore». Inutile negarlo, c ' è uno scenario che potrebbe verificarsi: che il bando vada ancora deserto e che dopo le elezioni di primavera la nuova amministrazione, se diversa da Uboldo al Centro, decida di lasciare il nido a gestione comunale: «Potrebbe funzionare per un anno al massimo - afferma l ' assessore - Dopo ci si ritroverebbe punto e a capo: a oggi la perdita, soprattutto per le spese di personale, ammonta a 90mila euro, ma ha toccato punte di 140mila euro». Stefano Di Maria © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: A settembre i genitori troveranno aperto il cancello del nido Aquilone (Foto Blitz)

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore