scarica l'app
MENU
Chiudi
03/07/2019

Malga Valsolero di Sopra, ok ai lavori

Il Trentino

Consiglio comunale. Approvata a Telve anche la variante al Prg e al Piano dei centri storici
Ok alla deroga per i lavori a malga Valsolero di Sopra. Il consiglio comunale nei giorni scorsi ha deliberato in prima adozione il permesso di costruire, in deroga al Prg, alcune nuove stanze al primo piano della struttura di proprietà comunale, inserita come punto tappa della Translagorai. Per quanto riguarda l'iter, entro fine estate ci sarà l'appalto dei lavori. Rimanendo in tema di edifici TELVE. comunali montani, l'aula ha approvato la variazione di assestamento generale del bilancio: tra le varie voci ci sono 110mila euro che corrispondono alla quota che il Comune di Telve versa al Comune di Carzano, capofila del progetto relativo all'elettrificazione dell'alta Val Calamento e che prevede di portare l'energia elettrica a cinque malghe, due del comune di Telve, altrettante di Carzano (che partecipa con 110mila euro) e una di Telve di Sopra. Un progetto finanziato sul Fondo strategico territoriale per 400mila euro e che vede appunto anche la compartecipazione di Telve di Sopra con 55mila euro. Via libera, in prima adozione, alla variante puntuale al Prg e al Piano dei centri storici: un passaggio necessario per permettere la trasformazione, da area agricola ad alberghiera, del terreno adiacente al bar La Casina, immobile di proprietà comunale che l'amministrazione ha deciso di mettere in vendita, con il bando che sarà pronto entro fine anno. In questo modo sarà possibile, per chi ne diventerà proprietario, ampliare lo stabile fino al 50% della volumetria esistente. Il consiglio ha poi approvato lo schema di convenzione con Carzano, Castelnuovo e Telve di Sopra per la gestione in forma associata del Servizio tributi ed entrate, il rendiconto 2018 del corpo dei vigili del fuoco volontari e quello comunale, che ha chiuso con un avanzo di amministrazione di 450 mila euro. Infine alcune surroghe, dovute alle dimissioni dell'assessore Giada Dalsasso che alcuni mesi fa ha vinto il concorso di assistente contabile della gestione associata formata dai Comuni di Carzano, Castelnuovo, Telve e Telve di Sopra. Nominata assessore alle politiche sociali e giovanile, famiglia e istruzione nel 2015, non sarà sostituita e le deleghe saranno in carico al sindaco Fabrizio Trentin fino a fine legislatura. Allo stesso modo non ci sarà nessuna surroga in consiglio, in quanto lo stesso è formato da una sola lista di 15 persone e tutti sono stati eletti. La Dalsasso sarà sostituita in commissione elettorale da Carlo Ropelato mentre Elisa Pecoraro ne prende il posto nel consiglio di biblioteca. M.C.

Foto: • Una via del centro di Telve