scarica l'app
MENU
Chiudi
04/09/2018

L’estate ha riportato i turisti in città Presenze aumentate del venti per cento

QN - La Nazione

- ORVIETO - CONTINUA la tendenza alla crescita del turismo orvietano ed il mese di luglio certifica un incremento del 20 % rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, almeno stando ai due monumenti di proprietà comunale come il Pozzo di san Patrizio e la Torre del Moro. Secondo l'assessore Andrea Vincenti il quadro è molto incoraggiante anche se non mancano elementi di debolezza rappresentati dal fatto che gli alberghi ancora sembrano arrancare rispetto alle altre strutture e che gli italiani segnano il passo a differenza degli stranieri. «QUELLO che ci fa più piacere è il dato sulla permanenza che sembra confermato anche dagli indicatori di agosto. I numeri ci stanno dando ragione ma abbiamo bisogno di qualità e permanenza», dice Vincenti, sottolineando il fatto che si registrano segnali nella direzione di un progressivo prolungamento dei soggiorni. Per quanto riguarda il calendario degli eventi, l'assessore ha annunciato che sarà un autunno ricco, a cominciare dalla Maratona dell'Olio e Orvieto Cinema Fest, rassegna dei corti cinematografici alla sua prima edizione che prenderà il via tra un mese. Una novità delle prossime settimane è anche rappresentata dal nuovo bando attraverso il quale si intende affidare ai privati la gestione del Palazzo dei congressi dopo la bocciatura politica del primo bando. Il Comune erogherà i fondi necessari per mettere in sicurezza il palazzo. «L'ente pubblico non è in grado di gestirlo in proprio - ribadisce Vincenti - ed è quindi necessario ricorrere ad una collaborazione con i privati». Il nuovo bando prevede un canone molto basso per chi prenderà in gestione la struttura ed è probabile che anche l'associazione TeMa possa farsi avanti con una propria proposta che dovrà essere presentata entro il cinque ottobre. Il bando prevede che il Comune si impegni nella promozione del palazzo con ventimila euro e che il privato paghi all'ente pubblico un canone di 12 mila euro solo al quarto ed ultimo anno di gestione. I primi tre anni saranno infatti completamente gratuiti; il che significa che il canone mensile sarà in effetti di appena 250 euro, ovvero i dodicimila euro finali divisi per i quattro anni. C.L. Calendario-eventi

«Per quanto gli riguarda l'organizzazione degli eventi - ha detto l'assessore Vincenti - contiamo di operare una destagionalizzazione puntando sull'autunno dal momento che nel periodo estivo ce ne sono già. Di questo discuteremo in seno all'osservatorio sulla tassa di soggiorno insieme agli operatori