scarica l'app
MENU
Chiudi
01/07/2019

La Regione diffida il Comune: «Subito la raccolta differenziata»

Gazzetta del Sud

Crotone rischia di perderei finanziamenti incassati in precedenza
L' amministrazione dovrà mettere manoa nuove gared' appalto In passatoi bandi sono andati deserti perché ritenuti antieconomici La politica ambientale chiamataa dare risposte concrete nei tempie nei modi stabiliti dalla Cittadella
Antonio Morello C ROTONE Al Comune di Crotoneè corsa contro il tempo per non perdere il finanziamento regionale direttoa potenziare la raccolta differenziata dei rifiuti in città. Il Dipartimento ambiente territorio della Regione ha, infatti, diffidato il Municipio ad impiegare, senza però indicare un termine preciso, le somme messea disposizione dalla Regione. Pena: la revoca dell' intero incentivo economico. Per tali ragioni, l'ente sta pensando di riformulare nuovi bandi dopo le gare andate deserte di recente. Nello specifico, ci sarebbe la volontà di rafforzare la differenziata non più su tutto il territorio comunale, ma solo in quartieri specifici. In questa maniera verrebbero redatti appalti più" snelli" per consentire all'ente di ricercare sul mercato- al contrario di quanto tentato nei mesi scorsi- sia un numero di mezzi inferiore (forse 10e non più 47), sia meno attrezzature. Come si ricorderà, nel 2018 la Regione ha erogato al Comune 670 mila euro circa: cifra che corrisponde al 30 per cento circa del finanziamento complessivo di2 milioni e 200 mila euro, derivanti dal bando al quale il Municipio, con un suo progetto di raccolta selezionata dell' immondizia, si era posizionato al secondo posto nella graduatoria. La restante parte, invece, sarà trasferita in altre due tranche con l'incremento delle percentuali del servizio. Mentre il mancato rispetto delle tappe imposte dalla Regione farebbe perdere al Comune l'intero importo. Edè questo il rischio che oggi si sta paventando dopo la tiratad' orecchie arrivata dalla Cittadella. Lo scorso marzo, quasi tuttii bandi per mezzie attrezzature utili a dare una spinta alla raccolta differenziata, compreso il" portaa porta", non avevano ricevuto offerte da nessun operatore economico. Per quanto riguardal' appalto più significativo, quello di dotare Akrea (l' azienda pubblica controllata dal Municipio) di 47 piccoli camion, era andato deserto. Si trattava del disciplinare di gara più corposo-4 milionie 409 mila europer il quale era previstol'a cquist o, mediante il leasing finanziario, degli autoveicoli con l'opzione di riscatto finale dopo sessanta mesi. Allo stesso modo, esito negativo avevano avuto anche le altre gare per tre dei quattro lotti che facevano parte del secondo bando. Da una parte c'era il lotto1 per la dotazione dei bidoni per un importo paria 408.589 euro, che aveva ricevuto delle offerte. Dall'altra, invece, c'era stata la mancata partecipazione peri lotti2 (fornitura di sacchetti biodegradabilie compostabili di 340.142,66 euro),3 (fornitura sistema di monitoraggioe rintracciabilità dei conferimenti di 80 mila euro)e4 (fornitura di contenitori modulari per la raccolta differenziata ad uso urbano per 50 mila euro). Inoltre, anche il bando per migliorare le due isole ecologiche, una in piazzale della Pacee l'altra in via Saffo, era stato disertato.

Un progetto di oltre6 milioni

l Il finanziamento messoa disposizione dalla Regione per consentire al Comune di potenziare la raccolta differenziata dei rifiutia Crotone ammontaa due milionie 200 mila euro. Si tratta di una somma derivante dal bando al quale l' ente di piazza della Resistenza si era posizionato al secondo posto in graduatoria con un progetto specifico direttoa rafforzare un servizio che oggi fa registrare percentuali molto basse (oscilla tra il7e il9 per cento). Nel 2018 gli uffici della Cittadella di Catanzaro hanno erogato la prima delle tranche delle risorse economiche paria 670 mila euro circa. La restante parte verrà trasferita sulle base dei dati che certificanol' incremento del servizio. Il piano comunale di raccolta differenziata ammontaa oltre6 milioni di euro.

Foto: Palazzo municipale Gli amministratori crotonesi dovranno dare una forte accelerata per migliorare la raccolta differenziatae ridurre il conferimento in discarica