scarica l'app
MENU
Chiudi
11/12/2018

La Regione destina risorse per 5,6 milioni ai piccoli artigiani

Gazzetta del Sud

Presentato il bando curato da Fincalabra
L ' assessore Russo: «Il settore vale da solo il 9% del Pil calabrese»
CATA N Z A RO Incentivi e investimenti pari a 5,6 milioni (di cui 1,6 milioni per i contributi in conto interessi e 4 milioni per i contributi in conto capitale) per dare impulso a un settore «che da solo - spiega il vicepresidente della Giunta regionale Francesco Russo - vale circa il 9% del Pil calabrese». La Regione punta forte sull ' art igianato attraverso un bando che dà sostanza alla legge quadro approvata a Palazzo Campanella lo scorso febb r a i o. I soggetti beneficiari saranno le imprese artigiane con sede in Calabria, che abbiano stipulato, dal 23 novembre 2017, contratti di finanziamento per la realizzazione di investimenti materiali e immateriali e per il reintegro del capitale circolante. Le risorse possono finanziare la ristrutturazione, l'ampliamento e l'ammodernamento dei locali, l'acquisto di macchinari e attrezzature e di mezzi targati purché strettamente funzionali al ciclo produttivo, l'acquisto di hardware, software e spese per la realizzazione di siti web, il reintegro del capitale circolante finalizzato alla formazione di scorte di materie prime e prodotti finiti: le spese devono essere realizzate entro sei mesi dall'erogazione del finanziamento. La partecipazione al bando sarà resa possibile attraverso uno uno sportello gestito da Fincalabra verso il quale gli artigiani, tramite le associazioni di categoria e le banche, potranno presentare le loro domande necessarie per attingere ai fondi disponibili. «Il fondo, che parte con la piattaforma attiva da oggi (ieri per chi legge, ndr) - spiega il governatore Mario Oliverio - è a sostegno degli artigiani calabresi e di un settore importante per l'economia della regione. Sono migliaia, infatti, le aziende che non solo producono ricchezza e valore ma costituiscono anche opportunità di lavoro. Dopo l'agricoltura il comparto più importante sul piano occupazionale per la Calabria è l ' artigianato con attività spalmate sul territorio e diffuse ovunque». Al suo fianco Russo è soddisfatto per l ' approvazione di un provvedimento «atteso da trent ' anni». Per il dirigente regionale Felice Iracà «il bando si inserisce in una filiera che stiamo mettendo a sistema da anni e non è un intervento spot». E sul dettaglio delle attività dello sportello si è soffermato il commissario di Fincalabra Carmelo Salvino, che sottolinea l ' importanza della «piena digitalizzazione delle domande, gestite da una piattaforma web». Insomma, fari accesi sulla valorizzazione di botteghe e piccole operatori. «L'artigianato - aggiunge Oliverio - è una linfa vitale per far esprimere le potenzialità della nostra terra. Non a caso abbiamo messo in campo una nuova legislazione che definisce il quadro degli interventi a sostegno del settore, legislazione che ora diventa operativa con questo bando che intende venire incontro a quanti producono ricchezza e opportunità di lavoro e intendo poi stimolare anche il passaggio generazionale incentivando le giovani generazioni». Si guarda al futuro con più ottimismo «anche perché - è la chiosa di Russo - la Calabria ha fatto registrare un più 2,6 per cento di occupati nell ' ultimo anno. Un dato superiore alla media nazionale che rende questa regione un prototipo da studiare». an. ri.

Foto: L ' i n i z ia t iva fornisce sostanza alla legge quadro approvata in Consiglio lo scorso febbraio


Foto: Vicepre sidente Francesco Russo è il numero due della Giunta