MENU
Chiudi
08/01/2019

La piscina diventerà palasport Ora Visso pensa alla rinascita

Corriere Adriatico

IL PROGETTO
La struttura accanto alla sede del Comune, sarà un polo di aggregazione A inizio febbraio in consiglio comunale i primi elaborati tecnici per il centro storico
Una nuova casa per gli uffici del Parco dei Sibillini e la riconversione della piscina in palazzo dello sport e sala polifunzionale per eventi. Grandi novità si annunciano in questi primi giorni dell'anno per Visso. Scadono infatti il prossimo 15 gennaio le offerte per il bando per costruire la nuova sede temporanea dell'ente Parco dei Sibillini accanto all'attuale sede del Comune. L'appalto che viene portato avanti dalla stazione appaltante della provincia di Fermo, ammonta ad un milione e 200 mila euro. Le buste saranno aperte il 16 gennaio e l'impresa a cui saranno aggiudicati i lavori avrà sei mesi di tempo per terminare le opere. Si tratterà di una struttura in legno antisismica e ad alta efficienza energetica, che darà una sede agli uffici dell'Ente, in attesa che possa essere ripristinato il palazzo storico a Visso, dove si trovava la sede principale. Il progetto Dopo il sisma dipendenti ed uffici sono stati dislocati a Tolentino e Foligno. All'indomani delle scosse, erano giunte dall'Umbria richieste per ospitare la sede del Parco, con timori di uno spostamento definitivo da Visso, poi sventato anche grazie all'allarme lanciato dal sindaco e senatore Giuliano Pazzaglini. A inizio dicembre è stata inaugurata la sede provvisoria nei container presso il Comune, fortemente voluta dal vicepresidente dell'ente Alessandro Gentilucci, che ha permesso di riunire gli uffici. Adesso con il bando di gara per la sede da realizzare, si stima che entro un anno il Parco potrà avere una struttura pienamente funzionale alle attività da svolgere. Il sindaco Giuliano Pazzaglini ha annunciato ieri che sarà riconvertita l'ex piscina di Visso, anch'essa adiacente al Comune. «La riconversione della piscina in palazzetto dello Sport, palestra ed edificio dove realizzare ogni tipo di iniziativa anche all'aperto utilizzando il solarium - ha detto il primo cittadino - creerà l'opportunità di realizzare iniziative sino ad oggi precluse». Le scelte «Nella pianificazione del futuro - ha continuato - non abbiamo scelto la via più breve, nemmeno quella più semplice. Per l'area commerciale anziché i container abbiamo scelto di realizzare una nuova piazza aumentando anche le dimensioni dei locali: unico comune marchigiano, e probabilmente del cratere, che ha fatto questa scelta. Ci vorrà di più tempo, ma per noi era la scelta migliore visto che la piazza non sarà riaperta prima di 15 anni». Anche per la ricostruzione, Pazzaglini ha annunciato novità: «Non ci siamo limitati a seguire la strada più facile per la ricostruzione; abbiamo fatto scelte coraggiose, come quella di rinunciare alle perimetrazioni: a inizio febbraio saranno approvati in consiglio comunale i primi aggregati del centro storico». Monia Orazi © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: La piscina di Visso diventerà un palazzetto dello sport e uno spazio per eventi

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore