MENU
Chiudi
07/09/2018

«La burocrazia impegna molto più del progetto»

Il Mattino di Padova

L'ANCE
«In Italia, al di là della carenza strutturale di fondi, si guarda più alla carta che al calcestruzzo e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti» A dirlo è il presidente dell'Ance di Padova Mauro Cazzaro che punta il dito su un sistema che guarda più alla burocrazia che alle esigenze di sviluppo e di sicurezza del Paese. «I nostri ingegneri spendono più tempo in burocrazia che in progettazione» continua il presidente dell'Ance di Padova. «Mentre invece ci vorrebbero interventi seri e urgenti per garantire al territorio di evitare un collasso drammatico in termini di costi economici e umani. Non parlo solo delle grandi tragedie di questi ultimi tempi ma di un sistema, quello del nuovo triangolo industriale che unisce la Lombardia all'Emilia ed al Nordest il cui valore aggiunto è secondo solo a quello della Germania, della Francia e della Gran Bretagna. Ma per lo sviluppo ci vuole mobilità, ci vogliono investimenti e infrastrutture che permettano alle merci e alle persone di muoversi velocemente e con efficienza». Da anni l'Ance lavora perché si metta sul piatto della spesa pubblica un nuovo piano Marshall delle infrastrutture e nel contempo contesa un nuovo codice degli appalti che rischia di portare al collasso l'intero sistema. «In assenza di investimenti e con la burocrazia che gli enti pubblici devono affrontare» continua Cazzaro. «Molte amministrazioni si trovano costrette a vietare il passaggio dei mezzi pesanti sulle infrastrutture a rischio per evitare tragedie, con costi indiretti enormi per la collettività che sono economici ma che possono diventare anche umani». R.S.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore