MENU
Chiudi
25/09/2018

In località Belui il Comune vuole creare la vetrin…

L'Arena di Verona

SAN GIOVANNI ILARIONE. Finanziamenti dal Gal Fondi per la vetrina delle produzioni agricole di qualità Potrebbe sorgere in località Belui Il Comune convoca le aziende
In località Belui il Comune vuole creare la vetrina delle produzioni agricole di qualità di San Giovanni Ilarione e per farlo ha convocato le aziende del paese per spiegare come, attraverso un progetto che possa trovare finanziamenti nella progettualità del Gruppo di azione locale Baldo-Lessinia, l'idea possa essere realizzata. L'incontro, promosso dal delegato all' agricoltura Alberto Rossetto, è oggi alle 19 in sala Rumor. La maggioranza del sindaco Luciano Marcazzan aveva inserito tra i punti del proprio programma elettorale la valorizzazione dell'ampia area a Nord del paese che il Comune aveva acquisito svariati anni fa con l'obiettivo di realizzarci il parco delle rinnovabili: abbandonata l'idea, il terreno è rimasto inutilizzato e il gruppo Paese vivo, che poi ha vinto le amministrative, si era detto pronto a mettere a disposizione l'area per iniziative imprenditoriali associate orientate al marketing territoriale.Il destro, oggi, lo dà un recente bando del Gal finalizzato a sostenere «Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell' azienda agricola». «L'idea è di trasformare quell'area in una vetrina pensata per le aziende più piccole che hanno difficoltà a realizzare uno spaccio in proprio o che si trovano piuttosto lontane dal centro e anche per questa ragione hanno poca visibilità», spiega il sindaco Marcazzan.La formula dovrà essere studiata, potrebbe esserci a monte una convenzione «aperta» che metta a disposizione l'area contempolando anche un utilizzo pubblico e che preveda la possibilità di ampliarsi coinvolgendo, cammin facendo, anche altre realtà oltre a quelle che decidessero di far partire la cosa: il bando finanzia infatti anche la costruzione di fabbricati per la commercializzazione diretta. «È un ambito tutto da scoprire, e proprio per questa ragione interverrà un agronomo», dice Marcazzan, «capace di rispondere alle domande di dettaglio ma anche di fornire utili indicazioni per un progetto che abbia le carte in regole per essere ammesso a finanziamento».Al tavolo, oltre al sindaco e al consigliere delegato, il presidente del Gal Baldo-Lessinia Ermanno Anselmi, il direttore del Gal Simona Rossotti ed Ercole Storti, ilarionese che siede nel cda del Gal.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore