scarica l'app
MENU
Chiudi
05/06/2019

Il Tar stoppa la gara per il centro polivalente

La Gazzetta Del Mezzogiorno

LIZZANELLO
l LIZZANELLO. Il Tar sospende la gara per i lavori di ristrutturazione del fabbricato destinato a centro polivalente per anziani di Merine. I giudici amministrativi hanno accolto la domanda di sospensione cautelare del bando indetto dal Comune di Lizzanello. Il ricorso era stato presentato da Ance, Ance Lecce e da due imprese del settore. Respingendo l'eccezione formulata dal Comune, il Tar di Lecce ha confermato la legittimazione dell'Ance a impugnare gli atti e ha ritenuto condivisibili entrambe le censure presentate dai ricorrenti. I giudici hanno ritenuto che i criteri di valutazione delle offerte «non sembrano finalizzati a valorizzare le migliorie al progetto posto a base d'asta, ma, al contrario, a estendere gli interventi previsti nel progetto esecutivo anche alla restante porzione dell'immobile», ponendo i relativi oneri economici a carico dei concorrenti e alterando i caratteri essenziali delle prestazioni richieste. Inoltre, il Tar ha ritenuto il contributo da corrispondere ad Asmel per le prestazioni svolte contrastante con il Codice degli appalti e con l'ar ticolo 23 della Costituzione, che vieta di imporre una prestazione personale o patrimoniale al di fuori dei casi espressamente previsti dalla legge. «Questa ultima statuizione afferma Ance - è di particolare rilevanza, poiché enuncia il principio di diritto dell'ille gittimità del trasferimento del costo organizzativo di una funzione amministrativa a carico di un soggetto privato, suscettibile di trovare applicazione in tutte le procedure di gara gestite da Asmel».