MENU
Chiudi
24/10/2018

Il sindaco Baracco: «Non vorrei passasse l’idea che mancano gli investitori sulle aree Ata…»

Il Canavese - edizione Cirie'

IN CONSIGLIO Il consigliere Chiappero: «Maggioranza un po ' stringata sull ' arg omento...»
CASELLE TORINESE (mfi) Aree Ata: adesso si cercano i «marchi» a cui vendere gli spazi della futura megaville. Questo è quanto emerso durante il consiglio comunale di lunedì 22 ottobre. La vicenda, ormai annosa, delle aree Ata è stata dibattuta nell'ambito dell'approvazione dell'ultimo documento programmatico sugli intenti della maggioranza. Ha dichiarato l'avvocato Luigi Chiappero : «Lo spazio dedicato nel Dup ( documento unico di programmazione, ndr) sulle aree Ata mi pare in po' stringato. L'opera è importante e ci voleva un maggiore approfondimento. Mi risulta che si sia alla ricerca degli investitori». Ha risposto il sindaco Lu ca Barac c o : «Nel programma si tiene conto dell'auspicabile avvio delle aree Ata. Tuttavia la pianificazione comunale dev'essere indipendente. Si porteranno avanti progetti con risorse proprie. Sulle aree Ata approfondiremo tra un mese. A novembre si svolgerà in Francia un importante incontro. L'operatore promuoverà il " Caselle Open Mall " sul mercato mondiale. Inoltre auspico che a dicembre arrivi il parere dei vigili fuoco». L'assessore Erica S a nto ro ha rafforzato il r a g i o n amento del sindaco aggiung endo: « Q u e s t a giunta non ha sottoval u t a t o n e m me n o p e r u n g i o r n o l a partita delle aree Ata. Ma mi preme evidenziare che si sono svolte opere importanti e si sono erogati servizi ai cittadini senza contare sulle suddette aree». Ha, quindi, incalzato Chiappero: «Ci sono informazioni sulle modalità con cui saranno appaltate le gare per le opere pubbliche?». Ha replicato Baracco: «Tra qualche giorno chiederemo un incontro con la prefettura per concertare gli strumenti da utilizzare per governare le gare delle aree Ata visto che s'avvicina l'avvio del cantiere». Ha osservato il c a p o g r u p p o del centro-destra Ale ssand r o F a v e r o : «Sento parlare delle aree Ata da vent'anni. Tuttavia ogni sei mesi si rimanda. I permessi a costruire non mi risulta siano stati ritirati. Siamo a fine anno. Ci voglio sei mesi per portare a termine un appalto. In un'ottica positiva vedremo il primo escavatore alla fine del 2019». Ha controbattuto il sindaco Luca Baracco: «Non vorrei passasse l'idea che mancano gli investitori sulle aree Ata. Sarebbe una presunzione non suffragata da riscontri. La Satac-Aedes è in una fase di normale ricerca di commercializzazione degli spazi».

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore