MENU
Chiudi
02/11/2018

IL NUOVO PRESIDENTE ROVIGO Primo giorno da preside…

Il Gazzettino

IL NUOVO PRESIDENTE
ROVIGO Primo giorno da presidente della Provincia per Ivan Dall'Ara. Il sindaco di Ceneselli, brasiliano di nascita ma ceregnanese Doc, si è già messo all'opera andando a visitare il Delta. Un viaggio nelle zone colpite dalle mareggiate di questi giorni per comprendere quali siano le condizioni e capire come poter agire come ente provinciale. Non sono passate nemmeno 24 ore dalla sua proclamazione, quando Ivan Dall'Ara si è immedesimato nel suo nuovo ruolo istituzionale.
VISITA NEL DELTA
Una visita del tutto informale, ma che si era ripromesso di fare nel caso venisse eletto, visto quanto è accaduto nella zona costiera del Polesine, dove si sono verificati danni per decine di migliaia di euro alle infrastrutture, mettendo in crisi il settore ittico.
I PRIMI IMPEGNI
«Domani (oggi, ndr) mi incontrerò con il sindaco di Porto Tolle Pizzoli - annuncia Dall'Ara - L'obiettivo è fare fronte comune in questa situazione di emergenza. Mi sono concesso qualche ora di tranquillità, visto che lunedì mi vedrò con Marco Trombini per il passaggio di consegne. Ho già un po' di idee che voglio però condividere con tutta la mia squadra, non ci tengo a fare il fuoriclasse. La prossima settimana convocherò un consiglio provinciale, voglio anche fissare al più presto un incontro con i dirigenti e il personale per poi partire con tutto quello che c'è da fare».
STAZIONE APPALTANTE
«So che dovrà essere affrontato al più presto il problema dell'avanzo di amministrazione dei Comuni, soldi che le Amministrazioni vorrebbero spendere per opere pubbliche - anticipa Dall'Ara - La Provincia è l'unica stazione appaltante, per cui, a mio modo di vedere, sarebbe bene costituire una task force per far fronte a queste disponibilità liberate degli avanzi di amministrazione: sono risorse che dovranno essere impegnate entro l'anno, oppure andranno perse. Poi, un po' alla volta, affronteremo tutto il resto».
APPASSIONATO MUSICISTA
Ivan Dall'Ara, 66 anni, è nato in Brasile da genitori originari di Ceregnano e Villadose. È sindaco di Ceregnano dal 2011, dopo esserne stato consigliere comunale per dieci anni dal 1983 al 1993 e vicesindaco dal 1993 al 2000. Durante la presentazione della sua candidatura a fine settembre aveva detto che in caso di vittoria avrebbe portato la sua tastiera musicale a Palazzo Celio, visto che è un provetto musicista. Dall'Ara ha assicurato di voler tutelare anche la minoranza di Palazzo Celio e di voler seguire il solco tracciato nei quattro anni precedenti dal suo precedessore Marco Trombini.
SCAMBIO DI CORTESIE
Un centrosinistra che esce sconfitto, ma non abbattuto, visto che lo scarto alle elezioni è stato di 39 voti. Il candidato Francesco Siviero è stato sportivo nel riconoscere la vittoria di Dall'Ara, all'insegna di quel fair-play tra i due contendenti che non è mai venuto meno neppure in campagna elettorale.
Alberto Lucchin

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore