scarica l'app
MENU
Chiudi
08/06/2019

Il Comune compra case dai privati per farne alloggi popolari

QN - La Nazione

POGGIO A CAIANO IL BANDO PUBBLICO E' ON LINE: ECCO I REQUISITI. PROGETTO CON L'EPP E I FINANZIANENTI DALLA REGIONE
IL COMUNE di Poggio ed Edilizia Pubblica Pratese cercano case e appartamenti inutilizzati, da destinare a famiglie poggesi in difficoltà. La Regione ha stanziato 15 milioni di euro per acquistare, a livello regionale, gli immobili più adatti ad essere destinati all'edilizia popolare. Il bando, pubblicato sul sito web del Comune, è aperto fino al 5 luglio. «Lanciamo un appello a chi dispone di un immobile inutilizzato - dice il sindaco Puggelli - ed è disponibile a venderlo. Dare una casa ai poggesi che non ce l'hanno per noi è una priorità». La graduatoria per l'assegnazione delle case popolari è su base provinciale e conta attualmente circa 1800 famiglie in lista d'attesa. Sono poche le famiglie poggesi iscritte alla graduatoria rispetto al totale della provincia, ma lo scorrimento è estremamente lento. Il Comune negli ultimi anni ha fatto alcuni passi in questa direzione: l'ultimo esempio è la ristrutturazione ad aprile 2018 di quattro appartamenti in via Verdi, dov'è partita l'esperienza del co-housing, volta a contrastare l'emergenza abitativa abbattendo il rischio di cadere nel puro assistenzialismo. «Grazie alle risorse messe a disposizione dalla Regione - afferma l'assessore ai servizi sociali Federico - potremo acquistare gli immobili presenti sul mercato risparmiando il tempo della costruzione ed evitando consumo di nuovo suolo. Ci auguriamo che la risposta sia positiva, in modo da poter dare una risposta concreta alle famiglie in pochi anni». Non tutte le case vanno bene, come si apprende dal bando, dove sono elencate le caratteristiche necessarie per proporre un alloggio come casa popolare. Bisogna proporre almeno quattro case, vicine fra loro e non in condominio. Per molte caratteristiche specifiche, esiste però anche la possibilità di fare adeguamenti. Un cittadino può fare l'offerta e in un secondo momento, se questa viene accettata, adeguare l'immobile perché rispetti i requisiti. Prendere case già presenti sul territorio porta con sé due vantaggi. Non viene utilizzato nuovo suolo, ma soprattutto si velocizza il processo di assegnazione, permettendo al contempo ai cittadini di vendere immobili che altrimenti sarebbero rimasti invenduti. Andrea Cuminatto ALBERTO FANTI

L'ambiente è la vera sfida del futuro: primo impegno contrasto agli scarichi abusivi


GIUSEPPE FORASTIERO

Le politiche sociali sono un capitolo delicato, sarò a disposizione delle famiglie bisognose


Consiglio comunle Ecco come cambia

Con la nomina degli assessori, in consiglio comunale subentrano nella fila della maggioranza come consiglieri eletti nella lista Pd, i primi dei non eletti che sono Federica Palanghi, Vittoria Sarti, Stefano Arcangioli e Amanda Ravagli.