scarica l'app
MENU
Chiudi
05/06/2019

Guardia di Finanza in Comune Sotto la lente le gare d’appalto

QN - Il Giorno

COMO I MILITARI SI SONO PRESENTATI CON UN "ORDINE DI ESIBIZIONE"
- COMO - PER TUTTA la giornata di ieri, la Guardia di finanza è rimasta negli uffici del Comune di Como, alla ricerca di una quantità di documenti relativi a procedure di gare d'appalto, servizi e lavori assegnati negli ultimi mesi. Un periodo imprecisato, così come la natura della acquisizioni, in quanto legate a un'indagine penale attualmente in corso, coordinata dal sostituto procuratore di Como Pasquale Addesso. Per la precisione, i militari si sono presentati con un "ordine di esibizione" di una serie di documenti, che l'ente pubblico ha messo a disposizione degli inquirenti, che farebbero capo a un'ipotesi di reato al momento non nota e non svelabile. A Palazzo Cernezzi, gli inquirenti sono andati in quanto si tratta dell'ente depositario della documentazione di interesse, ma soprattutto in quanto stazione appaltante delle gare su cui evidentemente si sta facendo chiarezza. Quali, a quale titolo e con quali soggetti coinvolti, al momento rimangono domande in sospeso. Certamente le copie della documentazione sono state fatte all'interno del settore Patrimonio, ma non è chiaro se anche altri uffici siano stati interessati in quanto custodi dei materiali richiesti dalla Procura. L'oggetto di tale interesse è ancora tutto da capire: le gare, gli appalti e gli incarichi transitati da questi uffici negli ultimi mesi, se non addirittura nell'ultimo anno, non sono pochi, tra cui quelli relativi ai due lidi comaschi, solo per citare le situazioni più note e di maggiore interesse per i cittadini in questo periodo. Tuttavia, la risposta a quale sia l'attuale interesse della Procura, potrebbe arrivare solo tra qualche mese: l'ordine di esibizione dei documenti, e quindi la loro acquisizione, sembra essere finalizzato a orientare un'indagine che si trova in una fase embrionale, e che potrebbe interessare chiunque, comprese società e soggetti terzi rispetto al Comune. Pa.Pi.