scarica l'app
MENU
Chiudi
13/09/2018

È il giorno del decreto «Italferr e Fincantieri per la ricostruzione»

Gazzetta di Mantova

ROMADecreto in dirittura d'arrivo e il governo tira dritto sull'affidamento a Fincantieri per la costruzione del nuovo ponte a Genova. Per i lavori l'azienda sarà affiancata «molto probabilmente» da Italferr. Il decreto andrà in Consiglio dei ministri oggi, ha detto il ministro Danilo Toninelli, sottolineando che «ci abbiamo lavorato fino alle 2 di notte». Però il nuovo ponte non lo ricostruirà Autostrade e su questo «il governo è compatto - ha ribadito Toninelli -. La priorità assoluta è la ricostruzione nell'arco di un anno. Autostrade come responsabile del ponte che ha fatto cadere, caccerà i soldi e lo Stato lo farà costruire ad un'azienda pubblica, ma «Autostrade non metterà neanche una mattonella nella ricostruzione». Il nuovo viadotto sarà costruito da Fincantieri in affidamento diretto o attraverso una gara d'appalto «perché si tratta di un caso emergenziale - ha sottolineato il ministro -. È una cosa eccezionale e come tutti i casi eccezionali siamo convinti che non ci siano problemi. L'interlocuzione è con l'Unione Europea e ci sono le basi perché ci possa essere un'assegnazione diretta in deroga al codice degli appalti». La risposta dell'Ue, ha puntualizzato Toninelli, «sarà successiva al provvedimento, però noi ci portiamo avanti. L'hanno fatto anche altri Paesi». Accanto a Fincantieri «ci sarà probabilmente Italferr», ha annunciato il ministro, azienda che «da decenni fa attività di ricostruzione». --