MENU
Chiudi
18/07/2018

Divieto di dimora per il sindaco di Cariati

Gazzetta del Sud

Filomena Greco indagata per l ' affidamento diretto ad un ' azienda locale del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani
Sott ' inchiesta pure imprenditori e due tecnici comunali. Le indagini condotte dalla Finanza Il comandante provinciale della GdF ha seguito l ' intera evoluzione delle investigazioni
Anna Russo ROSSANO " Turbata libertà del procedimento di scelta del contraente " . E ' questo il reato per cui è indagata il sindaco di Cariati Filomena Greco, fresca di rielezione, dopo il breve periodo commissariale, assieme a funzionari pubblici e imprenditori. Il primo cittadino è stato raggiunto dalla misura restrittiva del divieto di dimora nei Comuni di Cariati e Corigliano Rossano. Di fatto, ha dovuto lasciare il proprio paese per il quale era stata eletta a governare. Cinque le misure cautelari emesse dal Gip presso il Tribunale di Castrovillari ed eseguite, all ' alba di ieri, dagli uomini della Guardia di Finanza di Rossano, diretta dal capitano Francesco Coppola, che hanno seguito l ' intera indagine coordinati dalla Procura della Repubblica di Castrovillari guidata da Eugenio Facciolla. Al centro della vicenda vi è l ' affidamento per la raccolta dei rifiuti solidi urbani. Una questione più volte denunciata dalle opposizioni e tra i principali temi che hanno tenuto banco nella recente campagna elettorale vinta dalla Greco, espressione del movimento l ' Al ternativa. Le Fiamme gialle hanno ricostruito, tassello dopo tassello, mediante acquisizioni documentali e intercettazioni telefoniche, le dinamiche relative all ' affidamento del servizio che avrebbero violato la normativa in materia di appalti pubblici. Si parla esplicitamente di accordi collusivi volti a condizionare le modalità di scelta del soggetto a cui affidare, in via diretta, il servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani. Nell ' agosto del 2016, a seguito di interdittiva antimafia emessa nei confronti della società affidataria del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, l ' ente locale avrebbe affidato il servizio ad un soggetto terzo, senza avviare le procedure previste dal codice degli appalti e interpellare altre ditte. Per fare ciò ci si era appellati a una situazione di urgenza e assoluta di necessità che consente alle amministrazioni delle deroghe rispetto alle procedure previste. Secondo gli inquirenti, invece,, la situazione di rischio di emergenza sanitaria non era reale o comunque non certificata, e di conseguenza, per l ' accusa, il servizio di raccolta dei rifiuti veniva quindi affidato al soggetto favorito, omettendo di invitare altri operatori del settore. L ' affida mento sarebbe avvenuto in maniera riservata e diretta, in tempi rapidissimi, senza alcun tipo di evidenza pubblica. Inoltre si è assistito a diverse proroghe successive per il tramite di sei ordinanze che avrebbero creato un vantaggio economico alla ditta aggiudicataria di circa 1 milione e 400 mila euro. Le indagini dei finanzieri della compagnia di Rossano hanno evidenziato che la condotta illecita si è consumata in un arco temporale tra l ' ago sto del 2016 e il dicembre del 2017 , ossia fino al momento in cui alla sindaca Greco è venuta meno la maggioranza in consiglio comunale. Preludio della crisi poi sfociata nelle dimissioni del 3 gennaio 2018 di quattro consiglieri di maggioranza e quattro consiglieri di opposizione, compreso il presidente del consiglio, che ha decretato lo scioglimento dell ' assise. Alle elezioni del 10 giugno scorso Filomena Greco ha riottenuto la vittoria.Nel 2017 è stata invece bandita la gara pubblica, tutt ' ora in corso, per l ' affida mento del servizio di trasporto e gestione dei rifiuti. Per impedire la reiterazione del reato e la possibile influenza sulla nuova gara, su richiesta della Procura, il Gip ha disposto la sospensione dal pubblico impiego nonché l ' obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti del dirigente dell ' area tecnica del Comune di Cariati, attualmente in carica, Giuseppe Fanigliulo; il divieto di dimora nel comune di residenza nei confronti dell ' ex dirigente dell ' area tecnica, Adolfo Benevento, ora in pensione; l ' interdizione temporanea dell ' esercizio dell ' attività di impresa e obbligo di dimora nel Comune di Corigliano-Rossano per i responsabili della ditta aggiudicataria dell ' affidamento diretto, Antonio Fusaro e Cristoforo Arcovio. 3

Focus

l E ' stata disposta la misura del divieto di dimora nel territorio del Comune amministrato e di quello di Corigliano-Rossano per il sindaco di Cariati (Cs), Filomena Greco, 52 anni, coinvolta in un ' inchiesta della Guardia di finanza, coordinata dalla Procura di Castrovillari, per un ' ipotesi di reato re lativa alla turbata libertà nella scelta del contraente per la gestione dei rifiuti. La Greco ricopre un incarico regionale nella Fondazione " Marisa Belisario " . La stessa misura riguardante il sindaco è stata disposta per Adolfo Benevento, 67 anni, ex funzionario del Comune di Cariati ed ex assessore della Provincia di Cosenza, oggi in pensione. Sospensione dell ' esercizio del pubbli co ufficio e obbligo di dimora nel Comune di Cariati per l ' architetto Giuseppe Fanigliulo, 45 anni, funzionario in carica del Comune di Cariati. Interdizione temporanea dell ' esercizio dell ' attività di impresa ed obbligo di dimora nel Comune di Corigliano-Rossano per due imprenditori, responsabili della ditta che si era aggiudicata l ' appalto, An tonio Fusaro, 48 anni, e Cristoforo Arcovio, 69 anni

Foto: Il primo cittadino di Cariati. Filomena Greco è stata rieletta nei mesi scorsi


Foto: Le indagini sono durate un anno. I finanzieri hanno esaminato tutta la documentazione relativa all ' appalto


Foto: Il procuratore. Eugenio Facciolla


Foto: Il colonnello. Marco Grazioli

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore