MENU
Chiudi
07/11/2018

Da sei anni ogni giorno è buono Selva di annunci smentiti nei fatti

QN - La Nazione

ODISSEA DAL 2005 SI PARLA DELL'OPERA
FIUMI di parole, e di inchiostro sulle sorti certe e le scadenze fissate per l'avvio dei lavori al nuovo ponte di cui si parla dal 2005 e che è 'nato' virtualmente con l'accordo del 2012 tra Provincia, Comune, Regione e Fondazione Crl. Abbiamo raccolto a titolo di esempio solo alcune documentazioni, che testimoniano anche il comprensibile scetticismo dei comitati su date e aperture di cantieri. L'8 gennaio 2013 l'amministrazione provinciale (presidente Baccelli) annunciava un concorso internazionale per il progetto del nuovo ponte e l'ipotesi di avviare i lavori già nel 2013. Passano quasi 4 anni. Il 25 novembre 2016: «Il progetto definitivo è finanziato, ma quando i soldi per il cantiere?», due giorni dopo i comitati chiedono garanzie su tempi e lavori. Il 25 gennaio 2017 Silvano Papini, del comitato 'Sto sul Serchio', pubblica sui social l'immagine di una 'Brooklyn', la gomma di un ponte famoso, a simboleggiare ironicamente il clima di incertezza. 14 FEBBRAIO 2017: «Presto gli espropri, ma per una vera svolta occorrerà attendere giugno», i rinvii stavolta sarebbero stati dovuti al nuovo codice degli appalti. Il 27 aprile 2017 titoliamo 'Il ponte dei sospiri'. Nell'articolo si ricorda che il protocollo d'intesa del marzo 2012 che lo includeva tra le priorità convidise, tra cui le Mura e l'edilizia scolastica e esattamente un anno dopo - quindi il 2013 - l'assessore regionale Ceccobao annunciava i finanziamenti. A gennaio 2018 la Provincia annunciava un incontro tecnico con la Regione. Altro giro, altra corsa. Intanto ora i comitati hanno chiesto alla Provincia maggiore attenzioni per il vecchio ponte di Monte San Quirico: l'ente avrebbe già compiuto delle verifiche dopo la tragedia del ponte Morandi a Genova.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore