MENU
Chiudi
09/11/2018

Chiericati trasformista, otto mesi di eventi

Il Giornale di Vicenza

LA RASSEGNA. Pronto il cartellone "Parole e musica" che animerà il museo civico nei prossimi mesi, assieme a "Il trionfo del colore. Da Tiepolo a Canaletto e Guardi"
Fino a giugno promossi 43 appuntamenti gratuiti dalla musica alla storia, dal teatro alla fotografia «Un luogo di ritrovo per appassionati di cultura»
Una pinacoteca. Una città. Un'idea - porre al centro della vita culturale cittadina palazzo Chiericati - attorno alla quale ruota la rassegna "Parole e musica in museo". Il cartellone prevede 43 appuntamenti fino al 20 giugno, che si terranno nel salone d'onore del palazzo e che spazieranno dalla musica all'arte, dalla fotografia agli approfondimenti. PIANO NOBILE. L'intuizione di "sfruttare" gli spazi di palazzo Chiericati e il desiderio di farne un polo attrattivo non è inedita. Ma, in questo caso, "Parole e musica in museo" sposa il pensiero di riunire, di volta in volta, forze e sensibilità diverse in progetti corali. Nel dettaglio, con la collaborazione di Claudio Rigon e Katia Brugnolo, gli eventi sono promossi dagli Amici dei monumenti, dei musei e del paesaggio, dall'associazione Pigafetta 500, da Amici del quinto piano, da Italia Nostra, dal gruppo Archeologico centro ricerche e territorio, da Officina dei talent e da Theama Teatro. Così non sorprende che il sindaco Francesco Rucco sottolinei «il valore di questo progetto destinato a "creare" una piazza nella piazza, un luogo di incontro per appassionati di cultura ed arte». L'amministrazione ha concesso l'utilizzo del piano nobile gratuitamente. Gratuiti saranno anche gli eventi; l'accessibilità - spiegano gli organizzatori - è però garantita fino all'esaurimento dei novanta posti disponibili.MESI INTENSI. L'iniziativa traduce un altro obiettivo. Spiega la consigliera comunale Simona Siotto: «Accogliere gli appuntamenti consente di creare una comunicazione tra le varie forme d'arte e cultura. Si crea così una nuovo linguaggio che si può definire moderno, ma che ha un percorso storico definito. Ciò che si trasmette è un messaggio universale che vede l'uomo capace di esprimersi in molte sfaccettature». Resta la constatazione che per palazzo Chiericati si annunciano mesi intensi. Da un lato, fanno sapere dal Comune, «a breve ci sarà la gara d'appalto per il recupero dell'ala Ottocentesca e, presumibilmente all'inizio dell'anno, cominceranno i lavori». La gara sarà in capo alla Provincia in qualità di stazione unica appaltante. Oggi, a quanto pare, i tecnici del Comune saranno a palazzo Nievo per concordare la tempistica. Sotto il profilo culturale il 23 novembre sarà inaugurato l'allestimento "Il trionfo del colore. Da Tiepolo a Canaletto e Guardi. Vicenza e i Capolavori dal Museo Pushkin di Mosca". Da palazzo Trissino giungono alcune raccomandazioni per evitare equivoci. Se gli eventi legati a "Parole e musica in museo" saranno gratuiti, non così sarà per la mostra "Il trionfo del colore" e per la visita alla pinacoteca.MEMORIA. Tra i 43 appuntamenti si accendono i riflettori su due eventi, ricordati per altro anche dal sindaco Rucco. Il primo abbraccia il centenario della conclusione della Grande Guerra, sulla cui ufficialità è appena calato il sipario. Il 14 dicembre e il 9 febbraio lo scrittore e fotografo Carlo Rigon terrà due conferenze, entrambe alle 17.30. La prima - quella di dicembre - s'intitola "La strada delle 52 gallerie e la sua costruzione"; la seconda - quella di febbraio - tratterà il tema "Il cimitero di guerra dell'Altopiano: la fotografia comparativa come modo di ritrovare il senso dei luoghi". Il secondo evento, in agenda il 16 marzo, sarà dedicato al pittore, vicentino d'adozione, Roberto Montanari. Il titolo, in questo caso, è già filo conduttore della serata con inizio alle 18, "Viaggio nella Spagna del pittore Montanari". © RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore