MENU
Chiudi
13/09/2018

Casa Niccolini ispira giovani menti

QN - Il Resto del Carlino

CONCORSI Sono due e sono rivolti a dare un logo identificativo e un volto in forma di racconto alla futura struttura
A FORNIRE lo spunto è la prossima apertura della nuova biblioteca per ragazzi di Casa Niccolini. Da qui, l'idea di due concorsi rivolti agli studenti delle scuole primarie e secondarie della città. Nel dettaglio, uno destinato alla realizzazione di un logo identificativo della biblioteca, e un altro funzionale alla composizione di una storia illustrata. L'iniziativa, promossa dall'associazione Amici della biblioteca Ariostea, è stata presentata nel corso della mattina di ieri. A COLLABORARE alla promozione del progetto, anche il Comune e la stessa biblioteca Ariostea. «Casa Niccolini aprirà con un mostra nel prossimo mese - ha evidenziato il vicesindaco Massimo Maisto - mentre l'apertura definitiva è prevista il prossimo anno. La biblioteca per i ragazzi sarà uno spazio importante, rivolto a coloro che vorranno consultare libri, o partecipare a tutte le attività che vi si svolgeranno. Aprire una biblioteca per ragazzi significa investire sul futuro». Paola Zanardi, presidente dell'associazione Amici della biblioteca Ariostea, ha dunque illustrato il contenuto dei due bandi, i cui moduli di partecipazione sono presenti e scaricabili all'interno del sito internet http://associazioni.comune.fe.it/25377/amici-della-biblioteca-ariostea. «Un bando - ha spiegato - è rivolto alle scuole secondarie di secondo grado del Comune, e ha per oggetto la realizzazione grafica di un logo identificativo della futura biblioteca per ragazzi, che rappresenti l'idea di un luogo dedicato alla lettura, allo scambio culturale e all'incontro fra generazioni. Il logo che sarà scelto verrà poi usato nelle comunicazioni per conto della biblioteca. Il secondo bando è invece rivolto alle scuole primarie, o secondarie di primo grado, del Comune. L'oggetto è la composizione di una storia illustrata che abbia per protagonista la biblioteca. Il primo bando è destinato ai singoli studenti, il secondo alle classi». Il termine per la consegna degli elaborati è il prossimo 18 dicembre. Una commissione dichiarerà i vincitori dei concorsi, assegnando i relativi premi, consistenti in buoni per acquisto di libri o materiale informatico. «Un'iniziativa - ha concluso Cristina Corazzari, assessora comunale alla Pubblica istruzione - finalizzata a porre l'attenzione sul mondo dell'infanzia e dell'adolescenza, guardando alle biblioteche come risorse per la scuola». Giuseppe Malaspina © RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore