scarica l'app
MENU
Chiudi
21/12/2018

Casa della Salute, fallisce la ditta costruttrice

QN - Il Resto del Carlino

di SILVIA SARACINO COME un fulmine a ciel sereno è arrivata in città la notizia del fallimento della ditta che stava effettuando i lavori di costruzione della Casa della Salute di via Peruzzi per conto dell'Ausl. Il 10 dicembre scorso, informa l'Azienda sanitaria, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha dichiarato il fallimento della Tes Energia, società di Marcianise, nel Casertano e capogruppo dell'associazione temporanea di imprese che ha vinto l'appalto per circa 4 milioni di euro. Un cantiere fondamentale per la città e che ora rischia di rimanere imbrigliato nelle procedure burocratiche. Il cantiere è stato consegnato alla Tes il 16 luglio e nella prima fase sono stati eseguiti gli scavi nell'area del piazzale autostazione dove dovrà sorgere la struttura sanitaria. Fin qui tutto bene, tanto che il 3 ottobre l'Ausl ha consegnato la seconda parte dei lavori, cioè la fase preliminare alla demolizione di una parte della stazione delle corriere. Poi, all'improvviso, la società campana ha comunicato di non voler più proseguire i lavori e attraverso una visura camerale l'Azienda sanitaria ha scoperto perchè: fallimento. L'Ausl di Modena, spiega una nota, « da un lato si è attivata per intraprendere le opportune azioni di tutela legale, dall'altro, seguendo quanto previsto dal Codice degli appalti, si è rivolta alla mandante Elettroservice Group srl per verificare la disponibilità a proseguire l'appalto alle stesse norme tecniche, giuridiche ed economiche previste dal bando». La Elettroservice fa parte del raggruppamento di imprese che ha vinto il bando di gara, i tecnici di Ausl stanno verificando se ha le caratteristiche per prendere in mano il cantiere e proseguire. I lavori, secondo la tabella di marcia, dovrebbero finire nel 2020. «Siamo amareggiati per quanto sta avvenendo in merito ad uno dei cantieri più importanti per la nostra città - spiega il sindaco Alberto Bellelli - auspichiamo che l'Azienda Usl possa trovare al più presto il modo di continuare i lavori della Casa della Salute senza ulteriori stop, ovviamente in base alle opportunità concesse dal Codice degli appalti e dalle normative vigenti». Il fallimento della Tes Energia si abbatte su un altro importante cantiere ancora in corso, la copertura del cortile di Palazzo Castelvecchio dove hanno sede le scuole elementari Fanti. I lavori sono stati affidati alla Tes Energia che ha vinto presentando un'offerta di 1 milione di euro con un ribasso del 41,66% sull'importo a base gara. L'appalto è stato affidato dal settore guidato dall'assessore Simone Morelli e al centro dell'inchiesta giudiziaria della Procura.