MENU
Chiudi
03/08/2018

Bando Progetto Case Opposizione all’attacco

Il Centro

l'accusa: «assessori assenti, commissione sciolta»
L'AQUILA Sarebbero solo 100 le famiglie che hanno risposto al nuovo bando per l'assegnazione degli alloggi Case e Map indetto a fine giugno dalla giunta in sostituzione di quello approvato dalla precedente amministrazione e revocato in corso d'opera dal sindaco Biondi. A evidenziare il dato è il capogruppo del Pd in consiglio comunale Stefano Palumbo . Il bando era uno dei due punti all'ordine del giorno - l'altro era la contestata gara d'appalto per l'affidamento del servizio di pulizia del Progetto Case - della riunione della quinta commissione (Garanzia e Controllo) prevista per ieri. La seduta, però, è stata subito sciolta per le assenze degli assessori Liris e Bignotti e del dirigente Domenico de Nardis . «Un fatto gravissimo», ha protestato la presidente della commissione, Elisabetta Vicini , in un incontro convocato dall'opposizione. «Una mancanza di rispetto per la commissione, le famiglie e i lavoratori. Mentre Bignotti mi aveva avvisato che non sarebbe potuto essere presente, Liris e de Nardis non hanno mandato nemmeno una comunicazione». Le poche domande arrivate per gli alloggi Case e Map, secondo Palumbo, sono la certificazione del fallimento del nuovo bando, che scade oggi: «A quello precedente avevano risposto mille famiglie», ha precisato il capogruppo Pd, «e gli alloggi disponibili erano una cinquantina. Per questo, malgrado la dotazione sia stata triplicata, le richieste pervenute, sebbene il dato non sia ancora ufficiale, sono solo un centinaio». Secondo Palumbo e l'intera opposizione, il nuovo bando presenterebbe anche profili di incostituzionalità - per aver introdotto il criterio dell'anzianità di residenza, in base al quale possono fare domanda solo i nuclei residenti in città da almeno 5 anni: diverse sentenze della Consulta hanno però bocciato questo principio - e penalizzerebbe le fasce più deboli, per aver innalzato la soglia minima Isee a 12mila euro. «Da prima gli aquilani siamo passati a prima gli aquilani benestanti», ha detto Palumbo. (r.ciu.)

Foto: La commissione Garanzia e controllo riunita a Villa Gioia

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore