scarica l'app
MENU
Chiudi
05/07/2019

Appalti truccati Polonioli resta ai domiciliari

Corriere della Sera

Cimbergo
Gian Bettino Polonioli, l'ex sindaco di Cimbergo, rimane agli arresti domiciliari almeno fino a sabato 13 luglio. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari Alessandra Sabatucci del Tribunale di Brescia rigettando un'istanza di revoca della misura cautelare presentata dalla Procura che indaga sul sistema degli appalti delle opere pubbliche nel paese camuno.

Provato da quasi tre mesi di detenzione, e con la prospettiva di un dibattimento, che si preannuncia complesso e lungo, Gian Bettino Polonioli, assistito dall'avvocato Davide Santoro di Capo di Ponte, dieci giorni fa aveva deciso di patteggiare. Un anno e due mesi, con pena sospesa, aveva concesso il sostituto procuratore Ambrogio Cassiani il quale aveva quindi chiesto al gip la liberazione di Polonioli, come avvenuto in precedenza per altri indagati che a fine maggio avevano deciso di svelare i meccanismi con cui erano state appaltate le opere di tre distinti interventi per un valore complessivo di un milione di euro.


Ma il gip questa volta - a differenza delle precedenti - ha risposto negativamente, cogliendo tutti di sorpresa e rinviando ogni decisione all'udienza preliminare del prossimo 13 luglio quando saranno analizzate le posizioni di tutte le persone indagate. (g.ar.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA