scarica l'app
MENU
Chiudi
02/03/2019

Apcoa, è guerra con il Comune

QN - Il Resto del Carlino

APCOA porta il Comune in tribunale a cui chiede un risarcimento di 2,7 milioni di euro. Il motivo? È ancora una volta la gestione del parcheggio Zucchi. O meglio, la mancata gestione dell'area di sosta. Alla società, infatti, era stata revocata la gestione del parcheggio che, invece, era stata affidata a Reggio Emilia Parcheggi Spa. È tutto nero su bianco in una delibera di giunta del 19 febbraio che spiega come la società, ex gestore del parcheggio della caserma Zucchi in città, ha chiesto al Tar (sezione di Parma), l'accertamento del proprio diritto a ottenere dal Comune di Reggio Emilia il risarcimento dei danni subiti «in conseguenza dell'affidamento diretto della gestione del parcheggio Zucchi a Reggio Emilia Parcheggi Spa (società a cui oggi è affidata la concessione dell'area di sosta sulla base della convezione relativa al project financing per la costruzione di Park Vittoria, ndr) senza l'espletamento di una procedura ad evidenza pubblica per la selezione del gestore». SOLO pochi mesi fa, inoltre, Apcoa era intervenuta per smontare le sbarre e le casse automatiche installate all'interno del parcheggio perché ne rivendicava la proprietà e quindi ne contestava l'utilizzo alla Reggio Emilia Parcheggi spa. UN'ALTRA causa con il Comune, inoltre, riguarda l'impugnazione da parte della società dell'ordinanza emessa il 30 gennaio 2015, che disponeva il rilascio del parcheggio nella disponibilità del Comune. In questa vicenda l'amministrazione è uscita vittoriosa in primo grado, mentre il processo d'appello è pendente. A far valere le ragioni comunali nel nuovo processo sarà l'avvocato Berenice Stridi perché Santo Gnoni, dirigente del servizio legale, andrà in pensione entro la prima metà del 2020 mentre il giudizio si prevede definito oltre. Il gestore della Zucchi, Reggio Parcheggi, torna poi sotto i riflettori lunedì in Consiglio comunale: il consigliere Cesare Bellentani ha presentato un'interpellanza in ordine ai rapporti in essere con piazza Prampolini. La società è anche nel mirino dei 5 Stelle per aver «sub affidato» nel 2015 la sosta alla Zucchi ad un'altra società, la Interparking Italia srl, in via diretta e non con bando di gara. Fatto che, a giudizio dei pentastellati, andrebbe a confliggere con il codice degli appalti in vigore.

È stato presentato ricorso al Tar per i danni subiti dall'affidamento diretto dell'area Zucchi alla Reggio Parcheggi di Lodetti Alliata