scarica l'app
MENU
Chiudi
02/03/2019

«Alzare i limiti di appalti dati senza la gara»

Il Giornale di Vicenza

«Insieme ai colleghi Berlato e Barison ho presentato una proposta di legge statale, per rispondere al grido di aiuto lanciato dalle associazioni dei costruttori, per elevare permanentemente la soglia per l'affidamento diretto di lavori da 40 mila a 150 mila euro. E semplificare le procedure negoziate per gli importi di gara da 150 mila a 500 mila euro, consolidando la deroga temporanea al Codice degli appalti introdotta con la finanziaria 2019, valida solo per quest'anno». Lo annuncia Massimo Giorgetti, consigliere regionale dei FdI: «Con questa misura gli enti locali, sgravati di burocrazia, potranno realizzare più velocemente opere pubbliche al servizio della comunità. Con circa il 70% degli appalti interessati, ci sarà più possibilità di lavoro diretto alle nostre piccole e medie imprese, troppo spesso costrette ad accontentarsi dei subappalti». Per Giorgetti va bene «la misura del Governo, prevista nella bozza di disegno di legge delega per la riforma del Codice degli appalti, che prevede di arrivare in due anni alla revisione e semplificazione del Codice. Ma due anni sono troppi: va assolutamente consolidata la deroga prevista nella finanziaria 2019 per dare continuità alla misura».