scarica l'app
MENU
Chiudi
08/09/2018

Alloggi popolari, il bando è atteso per novembre

Il Tirreno

Tanti cittadini chiedono di sapere che fine abbia fatto la graduatoria 2016 prima sospesa e poi annullata dallo stesso Comune la novitÀ Il grazie a Mara Carfagna Casa delle donne
VIAREGGIONuovo bando per le case popolari (Erp)previsto «per fine ottobre, primi di novembre». Gli uffici - spiega il sindaco Giorgio Del Ghingaro al "Tirreno" - «stanno lavorando intensamente». E molti cittadini attendono il nuovo bando, ma anche di capire che cosa ne sarà della graduatoria 2016 che è stata prima sospesa a fine 2017 e poi annullata a metà 2018. Di questa graduatoria, in realtà, non si sa più niente. L'assessore al sociale Gabriele Tomei, interpellato dal "Tirreno", non ha risposto. «Ormai conviviamo con la guardia di finanza in ufficio», erano le parole di Tomei nella riunione della commissione sociale di metà febbraio. Perché una graduatoria prima sospesa e poi annullata, con gli stessi uffici comunali a scrivere nero su bianco che troppi elementi non erano al posto giusto, non può passare inosservata. Soprattutto, poi, se uno degli esposti sulla questione arriva in Procura a firma del sindaco. In quella stessa riunione, fu il segretario generale del Comune, Fabrizio Petruzzi, a confermare quanto emerso a metà gennaio dalle pagine del "Tirreno": «In graduatoria - fu la dichiarazione di Petruzzi - ci sono persone non aventi diritto perché già avevano sfondato alloggi popolari» per occupare abusivamente.Adesso (vedi pezzo sotto) il Tirreno ha raccolto la denuncia di un ex occupante: «In graduatoria furono messi i figli, minorenni all'epoca delle occupazioni. Ma quelle famiglie sono tutte negli alloggi Erp». Nell'attesa che la magistratura faccia luce - se mai ci saranno elementi degni di un'azione penale - l'amministrazione del sindaco Del Ghingaro è andata avanti sulla questione dell'emergenza abitativa, pubblicando l'apposito bando (dopo il nuovo Regolamento) e sistemando negli alloggi popolari la quota di cittadini in emergenza abitativa, così come da normativa regionale. Venti abitazioni, con scadenza per presentare domanda al 28 giugno scorso. A questo lavoro si sono affiancati altri tre bandi, tutti di recente: quello per i contributi in conto/affitto (legge 431/98), quello per contributo morosità incolpevole, e quello per l'assegnazione di alloggi a canone agevolato. Ma l'autunno alle porte vede una nuova ondata di sfratti in arrivo ed un picco di emergenza casa che si va a sommare ai troppi problemi già aperti per le vite di tanti viareggini. --D.F. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI