MENU
Chiudi
07/10/2018

Accusato di abuso d’ufficio per un appalto di tre …

Il Messaggero

Accusato di abuso d'ufficio per un appalto di tre anni fa, un dirigente del Comune di Itri, difeso dall'avvocato Gianluca De Meo, è stato prosciolto dal Gup di Cassino, Vittoria Sodani. I fatti risalgono al marzo 2015 quando l'Unione Europea destinò fondi per 331mila euro al Comune itrano al fine di appaltare lavori di ripopolamento boschivo. Il dirigente Pasquale Manzo indisse un bando di gara introducendo dei requisiti salvo poi, su rimostranza di una delle ditte, rettificare il bando escludendo il requisito della partecipazione delle sole ditte iscritte in appositi albi. Pochi mesi dopo la ditta contestatrice si aggiudicò l'appalto gettando ombre sull'operato del dirigente, che, secondo la Procura, avrebbe violato la legge per agevolare la ditta che si aggiudicava la gara e con la quale si palesavano non meglio precisati rapporti di interferenza. L'avvocato De Meo ha dimostrato invece l'innocenza del suo assistito, sostenendo l'inesistenza dei requisiti richiesti dalla norma per l'abuso d'ufficio.
S.Gio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore