scarica l'app
MENU
Chiudi
15/12/2018

Accordo per utilizzare i tre milioni dello Stato per i beni fortificati

Messaggero Veneto - Monica Del Mondo

È stata siglata l'intesa tra Comune e Segretariato del Mibac Ecco il cronoprogramma dei lavori. Conclusione entro il 2021 palmanova
Monica Del MondoPALMANOVA. Si è finalmente sbloccata la situazione di stallo relativa alla possibilità di utilizzo di 3 dei 5 milioni di euro stanziati per i beni fortificati di Palmanova nel marzo 2016 dall'accordo tra Stato-Regione-Comune. Mentre infatti i due milioni stanziati dalla Regione direttamente al Comune hanno già trovato una loro destinazione, per i tre milioni messi dallo Stato a disposizione del Segretariato regionale del Mibac i tempi si stavano allungando. Ma giovedì è stato siglato un accordo tra Comune e Segretariato con il quale viene dato potere all'amministrazione locale di avviare l'iter di gara per la realizzazione degli interventi, utilizzando i fondi del Segretariato. Insomma il Comune farà da Stazione appaltante per i lavori, ma sarà il Segretariato del Ministero a effettuare i pagamenti e a occuparsi della parte finanziaria.«Finalmente - dichiara con soddisfazione il sindaco Francesco Martines - potremo dare il via a progettazioni e lavori sul patrimonio Unesco di Palmanova. La legge nazionale sugli appalti non era chiara: così abbiamo chiesto un parere dal Ministero sulla sua applicazione. Da qui l'accordo, alla cui base rimane la volontà di massima collaborazione tra Comune e Segretariato». La sigla dell'intesa è avvenuta a Venezia, a margine dell'incontro di presentazione del volume su Palmanova, curato da Azzolini, Biasi e Casucci. Grazie all'accordo, si potrà procedere al ripristino del periplo della prima cinta, al restauro della Controporta di Porta Cividale, della Poterna di Bastione Del Monte, di porta Udine, dei paramenti murari della prima cinta nel tratto tra le Porte Cividale e Udine. Messe nero su bianco anche le tempistiche: affidamento di progettazione e direzione lavori entro il 30 maggio 2019; aggiudicazione degli appalti entro il 30 ottobre e ultimazione dei lavori entro il 31 dicembre 2021. Per i due milioni di euro stanziati dalla Regione l'iter è invece già avviato e alcuni lavori stanno per partire. Si realizzeranno i restauri dell'ex caserma Montesanto, della Polveriera Foscarini, della copertura del dongione di Porta Aquileia, la realizzazione degli accessi pedonali e ciclabili presso porta Aquileia e l'intervento sull'ex Caserma Piave. --