scarica l'app
MENU
Chiudi
03/07/2019

A Pescaglia si presenta il bando Pif agli operatori

Il Tirreno

L'opportunità
PESCAGLIA. Un'opportunità di finanziamento a fondo perduto per affrontare i problemi delle filiere rurali e per migliorare le relazioni di mercato. È quella che si apre grazie al bando Pif (i Progetti Integrati di Filiera) che punta all'integrazione e alla sinergia tra imprese per affrontare, a livello territoriale, criticità specifiche. La dotazione finanziaria è di 870 mila euro ed è stata messa a disposizione dal Gal MontagnAppennino grazie al Fondo europeo agricolo di sviluppo rurale nell'ambito del Programma di sviluppo rurale Toscana 2014-2020. Sarà questo il tema dell'incontro promosso dal Comune di Pescaglia, e rivolto agli operatori dei settori turistico e commerciale, che si svolgerà domani alle 18 nel municipio di Pescaglia. Durante l'appuntamento saranno illustrati i dettagli del bando, che scade il 25 luglio alle 13. «La competitività di un territorio passa anche attraverso un gioco di squadra fra attori locali e istituzioni - dice l'assessore al turismo di Pescaglia Beatrice Gambini - grazie a questa sinergia possono essere attratti sul territorio importanti finanziamenti europei. L'amministrazione comunale crede fortemente in questo metodo di lavoro, quindi invitiamo tutti gli interessati a partecipare all'incontro». Potranno essere ammessi i progetti integrati di filiera con importi minimi di contributo complessivo non inferiore a 20 mila euro. Il massimo di contributo concedibile per ogni progetto Pif è pari a 200 mila euro. --