scarica l'app
MENU
Chiudi
06/12/2019

Contratti pubblici: nuove soglie di rilevanza comunitaria dall’ 01/01/2020

Contratti pubblici: nuove soglie di rilevanza comunitaria dall’ 01/01/2020

La Commissione europea ha adottato una serie di provvedimenti diretti a modificare le soglie di rilevanza comunitaria a far data dal 1 gennaio 2020, pubblicati il 31 ottobre 2019 sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.

Segnatamente si tratta del Regolamento delegato (UE) 2019/1827, del Regolamento delegato (UE) 2019/1828, del Regolamento delegato (UE) 2019/1829 e del Regolamento delegato (UE) 2019/1830.

Com’è noto, le soglie di rilevanza comunitaria servono per stabilire l’obbligo di rendere pubblica una gara di appalto in tutte le nazioni dell’Unione Europea ed allargare la platea dei partecipanti a tutti gli operatori interessati, in possesso dei requisiti richiesti.

Pertanto, a partire dal 1 gennaio 2020, nei settori ordinari le soglie di rilevanza comunitaria saranno le seguenti:

  • euro 5.350.000 per gli appalti pubblici di lavori e per le concessioni (fino al 31 dicembre 2019 la soglia è di euro 5.548.000);
  • euro 214.000 per gli appalti pubblici di forniture, di servizi e per i concorsi pubblici di progettazione aggiudicati da amministrazioni aggiudicatrici sub-centrali; tale soglia si applica anche agli appalti pubblici di forniture aggiudicati dalle autorità governative centrali che operano nel settore della difesa, allorché tali appalti con-cernono prodotti non menzionati nell’allegato VIII (fino al 31 dicembre 2019 la soglia è di euro 221.000);
  • euro 139.000 per gli appalti pubblici di forniture, di servizi e per i concorsi pubblici di progettazione aggiudicati dalle amministrazioni aggiudicatrici che sono autorità governative centrali indicate nell’allegato III; se gli appalti pubblici di forniture sono aggiudicati da amministrazioni aggiudicatrici operanti nel settore della difesa, questa soglia si applica solo agli appalti concernenti i prodotti menzionati nell’allegato VIII (fino al 31 dicembre 2019 la soglia è di euro 144.000);
  • euro 750.000 (resta inalterato l’odierno importo di 750.000 euro) per gli appalti di servizi sociali e di altri servizi specifici elencati all’allegato IX.

Mentre ai settori speciali, invece, si applicheranno le seguenti soglie:

  • euro 5.350.000 per gli appalti di lavori (fino al 31 dicembre 2019 la soglia è di euro 5.548.000);
  • euro 428. 000 per gli appalti di forniture, di servizi e per i concorsi pubblici di progettazione (fino al 31 dicembre 2019 la soglia è di euro 443.000);
  • euro 1.000.000 (resta inalterato l’odierno importo di 1.000.000 euro) per i contratti di servizi, per i servizi sociali e altri servizi specifici elencati all’allegato IX .

Rispetto alle soglie vigenti per il biennio 2018 e 2019, le soglie di rilevanza comunitaria sono dunque state rimodulate al ribasso, per la prima volta dal 2010.

Trattandosi di Regolamento, le soglie di rilevanza comunitaria saranno direttamente applicabili a far data dalla loro entrata in vigore senza necessità di alcuna attività di recepimento da parte del legislatore nazionale.

Avv. Daniele Bracci, Studio Legale Piselli&Partners