scarica l'app
MENU
Chiudi
02/10/2020

Voucher sport, finalmente c’è il bando per le famiglie

QN - Il Resto del Carlino

A disposizione 124mila euro per il Comune di Reggio
È finalmente partito anche a Reggio il bando 'Voucher per lo sport' del Comune, aperto alle famiglie in difficoltà economica anche a seguito dell'emergenza sanitaria, per sostenere le iscrizioni all'anno sportivo 2020/21 di ragazzi dai 6 ai 16 anni e di giovani con disabilità fino ai 26 anni. Si potrà presentare domanda sul sito del Comune (la pagine è disponibile alla voce 'sport' nella sezione 'aree tematiche') fino alle 13 del 30 ottobre prossimo. Le risorse disponibili per il nostro Comune ammontano in tutto a 124.5 mila euro, di cui 11.4 mila per famiglie con quattro o più figli. Il bando si rivolge a giovani residenti nel comune reggiano, le cui famiglie abbiano un Isee tra i 3mila e i 17mila euro (per nuclei con al massimo tre figli) o tra i 3mila e i 28mila euro (per chi ha più di quattro figli). Lo stesso valore del voucher, che non può superare quello del costo d'iscrizione totale, varia in base al numero dei figli: 150 euro se si ha un solo figlio che pratica sport, 200 se i figli sono due, 250 se sono tre e nel caso di chi ha quattro figli o più, si aggiunge un voucher da 150 euro a quello da 250 normalmente erogato per tre figli. Un passaggio obbligatorio per formalizzare la richiesta, è essere dotati di un'identità Spid (maggiori informazioni a riguardo di trovano sul sito del Comune o all'indirizzo www.spid.gov.it). Può essere presentata una sola domanda per ciascun nucleo familiare, con essere allegata la ricevuta del pagamento effettuato per l'iscrizione. Se i genitori sono separati e il figlio è minorenne, la domanda deve essere presentata dal genitore collocatario del figlio e con lui residente; in caso di persona con disabilità di età tra i 18 e i 26 anni la domanda può essere presentata dalla persona stessa o da un tutore o amministratore di sostegno. «Grazie al bando saremo in grado di sostenere quei ragazzi e quelle famiglie che vivono in una situazione di difficoltà economica - ha commentato l'assessore allo sport, Raffaella Curioni -. Questi voucher rappresentano anche un'ulteriore spinta verso la ripartenza delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche, che costituiscono una realtà preziosa del nostro territorio». Giulia Beneventi Essere scienziate in tempi di pandemia
centro malaguzzi

Discuteranno sul futuro della ricerca biomedica e sul ruolo delle scienziate, riflettendo sull'attuale pandemia che le vede impegnate secondo le loro specializzazioni. Si terrà oggi e domani il Meeting nazionale Top Italian Women Scientists al Centro Internazionale Loris Malaguzzi.