scarica l'app
MENU
Chiudi
04/09/2020

Voto, 15 milioni di mascherine

Metropolis

Seggi a rischio Covid
Il Viminale garantirà anche 3,4 milioni di guanti e 315mila litri di igienizzante La sanificazione prima e dopo l'appuntamento elettorale sarà a cura dei Comuni Carlo Cafiero Saranno distribuiti a partire da venerdì prossimo 15,1 milioni di mascherine chirurgiche, 3,4 milioni di guanti e 315.000 litri di gel igienizzante che verranno utilizzati per tutelare adeguatamente i cittadini che si recano al voto, i componenti del seggio elettorale e gli operatori coinvolti, secondo le disposizioni contenute nel protocollo sottoscritto dai ministri dell'Interno e della Salute il 7 agosto. Lo riferisce il Viminale. Ulteriori misure precauzionali sono contenute nel decreto-legge 14 agosto 2020, n. 103. E sarà compito dei comuni predisporre le sanificazioni pre e post voto. La questione della sicurezza dei seggi elettorali nelle scuole era stata posta dal virologo Roberto Burioni favorevole a non votare negli istituti: "Che non si sia trovata una soluzione a questo problema è davvero imbarazzante". Sulla stessa lunghezza d'onda Forza Italia, anche se "ormai siamo fuori tempo massimo", afferma Mariastella Gelmini. Ed alcuni senatori azzurri chiedono al governo di "disporre test sierologici rapidi per scrutatori, segretari e presidenti di seggio". Non mancano però, anche se sono pochi, i casi in cui ai seggi si è trovata una sistemazione alternativa. A partire dal 4 settembre inizierà la consegna alle Prefetture dei dispositivi di protezione individuale forniti gratuitamente dal Commissario per l'Emergenza Covid-19, Domenico Arcuri e destinati agli oltre 60mila seggi per le consultazioni elettorali del 20 e 21 settembre: obiettivo garantire lo svolgimento del voto nelle condizioni di massima sicurezza. I comuni decideranno con appalti ad hoc quali saranno le aziende che si dovranno occupare della sanifica zione degli spazi interni nelle scuole o negli altri locali interessati dal voto: è quanto spiega Loredana Poli, della Commissione Istruzione dell'Anci. "Un altro strumento utilizzato - aggiunge - è quello degli incarichi diretti, naturalmente tutto dipende dall'entità dell'importo, il tutto nel rispetto delle normative sugli appalti e anche del recente decreto Semplificazioni". Proprio in questi giorni i ministeri dell'Interno e della Salute hanno diffuso un protocollo con le informazioni sanitarie e di sicurezza per lo svolgimento del voto: si sottolinea l'importanza di "assicurare una pulizia approfondita" dei locali prima dell'insediamento del seggio elettorale, compresi androni, corridoi, bagni e ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare.

Foto: IL PROTCOLLO


Foto: I ministri dell'Interno e della Salute hanno diffuso un protocollo con le informazioni sanitarie e di sicurezza per lo svolgimento del voto