MENU
Chiudi
08/11/2018

«Vogliamo salvare il parco dei Rimbocchi, ci ignorano»

Il Messaggero

`Il Comune annuncia la soluzione: «Nel giro di una settimana carte pronte»
VITA DI QUARTIERE
Polemiche (con una soluzione che pare in arrivo) da una parte, una giornata tutta indirizzata all'educazione dei più piccoli e al rilancio dall'altra. Con il verde cittadino a fare da sfondo. Luci e ombre per due dei principali parchi perugini, il Chico Mendez e quello dei Rimbocchi, finiti più volte sotto i riflettori negli ultimi mesi. Nel primo caso, la grande area verde tra via Guerra e Centova, c'è stata ieri un'altra giornata, con le scuole del territorio protagoniste, per dare una ulteriore spinta all'operazione rilancio. QUI RIMBOCCHI
Diversa invece la storia ai Rimbocchi, dove c'è chi alza la voce per il nodo della gestione. Due mesi fa, a seguito di una grande mobilitazione dei residenti della zona, si è aperta la strada per mettere nero su bianco un nuovo bando per la gestione dell'area verde.
A dare l'impulso i residenti, poi costituiti nel comitato Parco Elce-Rimbocchi insieme all'associazione Mirò, che anche a seguito di un incontro con il vicesindaco Urbano Barelli (Ambiente) avevano messo a punto un piano di rilancio per il verde, circolo e giochi. A distanza di tempo però il bando non è arrivato. Fra chi va all'attacco c'è Antonio Lusi (Mirò): «Sono due mesi che il sottoscritto aspetta l'uscita di un bando per l'assegnazione di un area, quale quella di Elce/Rimbocchi, ma non se ne riesce a venire a capo, gli uffici preposti fanno spalluce e non ti rispondono». Nelle scorse ore proprio dagli uffici delle aree verde, come riportato ieri su queste colonne, è uscito un altro bando, quello per la ricerca di sponsor per la cura delle rotatorie e aiuole stradali. Un lavoro che potrebbe aver allungato i tempi per un nuovo bando sui parchi. Dal Comune il Messaggero apprende che «un nuovo bando per i parchi è in fase di definizione» ed «nell'arco di una settimana uscirà includendo l'area dei Rimbocchi». Una risposta dunque per i cittadini che hanno lavorato per un piano di rilancio, mettendosi in prima linea.
AL CHICO MENDEZ
Nonostante il tempo non proprio bello, che ha comunque permesso lo svolgimento della manifestazione, si è invece svolta fra i sorrisi ieri la giornata di cura del parco Chico Mendez promos]sa dal circolo Natura Urbana (che gestisce il parco) presieduto da Daniele Ercolani in sinergia con Comune (c'era il vicesindaco Urbno Barelli) e Coop Centro Italia-Comitato soci Madonna Alta-Cortonese (era presente il membro del cda Claudio Crispoltoni) che ha fornito la merenda, Gesenu (c'era il coordinatore dei servizi esterni Fabrizio Valocchia) e Università con Mirko Cucina per parlare del compostaggio. Protagonisti sono stati però, grazie al coordinamento di una delle docenti, Marta Cassetta, oltre 200 studenti dei plessi del Secondo circolo didattico. Hanno scoperto come raccogliere correttamente le olive (parte dell'olio ricavato sarà distribuito alle scuole), impegnandosi poi per pulire il parco dai rifiuti, dimostrando di conoscere già bene il valore della raccolta differenziata.
Riccardo Gasperini

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore