scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/07/2021

Voce: entro fine anno la città avrà il suo teatro

Il Crotonese

COME SI CHIAMERÀ? Non abbiamo dubbi che il sindaco mantenga fede al suo impegno, ma come si chiamerà il nuovo teatro? Sarà intitolato all'attore Walter Bentivegna o al musicista Vincenzo Scaramuzza? (f.p.) Entro la fine dell'anno potremmo consegnarlo alla città. Lo ha detto il sindaco Voce al termine di un sopralluogo al costruendo teatro comunale. Il primo cittadino si è voluto rendere conto di persona dello stato dell'arte dei lavori, gli ultimi prima della chiusura del cantiere la cui apertura si perde nella notte dei tempi. Casco in testa, accompagnato dall'assessore ai lavori pubblici Ugo Carvelli (nella foto) , ha incontrato il direttore dei lavori e le maestranze della Essebi Costruzioni di Salvatore Baffa, l'impresa che si è aggiudicata l'intervento ad agosto dello scorso anno, al termine di un appalto durato oltre dodici mesi che ha ulteriormente allungato la chiusura del cantiere che andava avanti già da tre anni. Al termine del sopralluogo, il Comune ha informato che i lavori sono in uno stato avanzato: in pratica il foyer, la platea e la galleria sono completi, così come i locali destinati a camerini e servizi oltre quelli previsti per la fabbrica della creatività. Al momento, l'intervento è concentrato sui lavori relativi al palcoscenico e gli ingressi. "Ho voluto personalmente rendermi conto della situazione, soprattutto perché troppo tempo è passato per la realizzazione di questa struttura. Contiamo di poterla finalmente consegnare alla città entro la fine dell'anno", ha promesso Voce. "Si è parlato tanto su questa struttura e mi rendo conto che purtroppo i commenti e le giuste attese sono state supportate da ritardi inaccettabili. Abbiamo deciso di mettere un punto definitivo e sarà un'opera che vogliamo completare", ha ribadito Voce, rigettando le accuse, la "pura favolistica" la chiama, di chi sostiene l'inerzia di non essere stato ancora in grado di aprire un cantiere. "I cantieri sono aperti, si lavora e si vogliono completare le opere", ribatte, annunciando che "non a caso a breve consegneremo anche il secondo lotto del lungomare alla città".