scarica l'app
MENU
Chiudi
15/09/2020

Virgiliano e non solo: 5 milioni per ripiantare gli alberi distrutti

Corriere del Mezzogiorno

Verde pubblico
Il bando: i lavori interesseranno strade, scuole, impianti sportivi, cimiteri e parchi
Cinque milioni per impiantare nuovi alberi a Napoli. Il bando è da ieri pubblicato sul sito del Comune di Napoli. La scadenza per presentare offerte è fissata per il 29 settembre a mezzogiorno e l'affidamento è suddiviso in cinque lotti «per interventi di sostituzione e impianti ex novo di alberature sul territorio del Comune di Napoli». Il Comune di Napoli corre così ai riparti dopo l'abbattimento, per motivi di sicurezza legati al maltempo e ai pericoli che alberi malati potessero generare, dopo un p a i o d i a n n i i n c u i , p e r esempio, lo scenario che si presenta sotto gli occhi di chi percorre la zona di capo Posillipo e di viale Virgiliano è disarmante, con uno scenario da Day after , con alberi abbattuti, sradicati e radici che spuntano sui marciapiedi e per strada. Mentre il manto stradale di chi percorre via Manzoni nel tratto che porta al viale Virgiliano, letteralmente devastato dalle radici degli alberi o dalle numerose ceppaie. L'appalto per cinque milioni di euro è suddiviso nei seguenti cinque lotti, funzionalmente indipendenti e separati per localizzazione sul territorio, caratterizzati - spiega una nota diffusa N A P O L I dal Comune di Napoli - da omogeneità sia dal punto di vista urbanistico e paesaggistico, che sotto gli aspetti di rappresentatività vegetazionale. E così il lotto 1 riguarda Soccavo, Fuorigrotta, Pianura, Bagnoli e Posillipo; il lotto 2 Miano, Piscinola, Scampia , San Carlo all'Arena; il lotto 3 Barra, Poggioreale, Ponticelli, San Pietro a Patierno, Secondigliano; il lotto 4 Vomero , Arenella, Avvocata, Montecalvario, Stella, Chiaiano, San Lorenzo-Vicaria; e il lotto 5 Chiaia, San Ferdinando, San Giuseppe, Porto, Pendino, Mercato, Zona Industriale, San Giovanni a Teduccio. Gli interventi principali, così come specificato nel capitolato speciale, consistono nell'estirpazione e frantumazione di ceppaie, abbattimento alberi, sistemazione cordoli, pavimentazioni e formelle; realizzazione formelle; messa a dimora di nuovi alberi e arbusti; manutenzione post impianto; indagini di stabilità visive e strumentali. I lavori interesseranno s t r a d e , s c u o l e , i m p i a n t i sportivi, cimiteri e parchi dell'intero territorio cittadino e sono riconducibili, per tutti i lotti, a quattro tipologie di intervento: piantumazione sostitutiva degli alberi crollati o abbattuti perché fortemente danneggiati a seguito dei recenti eventi atmosferici; sostituzione deg l i a l b e r i i n p e r i c o l o d i schianto; piantumazione di alberi nelle formelle vuote lungo le principali strade c i t t a d i n e e l u n g o a l c u n e strade cittadine prive di alberature; piantumazione aggiuntiva e/o sostitutiva in parchi e altre aree a verde. «Si tratta - ha commentato l'assessore al Verde, Luigi Felaco - di un importante investimento, fortemente voluto dal sindaco de Magistris, per ridisegnare e manutenere il verde cittadino che appartiene anche a questa e alle prossime generazioni di napoletani». P.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Assessore Luigi Felaco, con delega al Verde cittadino


Foto: Desolazione Il viale di Accesso al Virgiliano, completamente disboscato. Ora è solo un ammasso di ceppaie