scarica l'app
MENU
Chiudi
31/07/2020

Villa Regina Margherita, affidato l’intervento di messa in sicurezza A sei anni dal crollo del muro

Il Secolo XIX - L. Dem

il casoBordigheraA distanza di sei anni il Comune metterà in sicurezza la parte retrostante Villa regina Margherita. Ad aggiudicarsi i lavori della gara d'appalto indetta nel marzo scorso è stata l'impresa Silvano di Sanremo che ha applicato un ribasso dell'1,06% sull'importo a base di gara. L'opera costerà 785 mila euro. «La spesa dell'intervento - si legge nelle carte - potrà essere compensata a scomputo dell'acquisto delle quote di proprietà della Provincia come deliberato il 26 settembre 2017». Il Comune, che ha acquistato solo il 30% dell'antica dimora, si accollerà, infatti, l'intero costo dei lavori ma Imperia dovrà, in qualche modo, risarcire Palazzo Garnier per quanto versato e di sua competenza. I confronti negli ultimi tre anni fra l'amministrazione provinciale e la giunta Ingenito sono stati diversi. Quarantacinque le imprese che hanno presentato offerta per mettere in sicurezza il muro franato nel novembre 2014 a seguito di un nubifragio. Tre mesi dopo l'ex giunta Pallanca effettuò alcune opere di somma urgenza costate 45 mila euro, ma occorreva un intervento più capillare e decisamente più costoso. Il 29 ottobre del 2018 la giunta Ingenito ha affidato l'incarico per la progettazione ad un raggruppamento temporaneo di professionisti. Poi la gara d'appalto. Lavori indispensabili: senza l'opera la dimora non avrebbe potuto riaprire al pubblico Lo scorso anno il Comune fu costretto ad anticipare la chiusura della mostra dedicata a Monet. E proprio per ospitare l'evento l'amministrazione ha dovuto predisporre un ulteriore intervento tampone (costo oltre 200 mila euro). --L. Dem