scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
11/03/2021

Villa Comunale, via libera alla gestione affidata ai privati

Il Messaggero

L'ENTE MUNICIPALE NON HA I SOLDI PER LA MANUTENZIONE DEI TRE ETTARI SU CUI SI ESTENDE L'AREA VERDE
IL BANDO
Il Comune di Cassino non ha soldi, né personale per gestire il Parco del Gari che si estende sulla superficie complessiva di tre ettari e 500 metri in pieno centro tra la prima parte di corso della repubblica, via Di Biasio e via Gari. E proprio all'interno del Parco, alle falde di Montecassino, si originano le sorgenti che formano il corso del fiume Gari con una isoletta all'interno della villa per poi proseguire verso le terme varroniane e incanalarsi nel ramo del fiume Rapido fino a formare dopo Sant'Angelo in Theodice il Garigliano che termina la sua corsa nel mar Tirreno alla foce di Minturno-Scauri. E così il comune per la gestione del Parco-villa comunale ha deciso di affidarla a privati come ha fatto per il Parco Baden Powell di via Verdi nei pressi della stazione ferroviaria con buoni risultati. Nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato l'atto di indirizzo autorizzando il dirigente dell'area tecnica di redigere e di pubblicare il bando per l'affidamento all'esterno. Nella proposta si afferma che l'Amministrazione comunale intende programmare interventi che valorizzino il Parco del Gari con opere di evidenza pubblica sui beni disponibili al fine di migliorare la fruibilità del parco al servizio della collettività e anche con l'obiettivo di recuperare e valorizzare il patrimonio edilizio. Infatti nel bando sarà prevista la gestione di una società privata che dovrà provvedere alla manutenzione del parco e utilizzare, dopo il rifacimento, una vecchia costruzione per bar e piccola ristorazione pagando un canone annuo al comune e rinnovare il parco giochi per i bambini. Inoltre è da rifare il ponte metallico che collega il laghetto al fiume Gari. Da gestire anche il vicino campo di pattinagggio. Secondo il comune l'apertura del bar-ristoro servirà a migliorare le condizioni di fruibilità del parco per i nuovi servizi offerti. Inoltre, scrive il dirigente dell'area tecnica , questa condizione consente all'ente di sgravarsi dei servizi manutentivi dell'area nonché degli oneri economici per l'apertura e chiusura del parco (oggi paga un custode) con notevole risparmio di risorse economiche e di prestazioni lavorative. Attualmente il parco è uno dei più frequentati dai ragazzi e dagli anziani e soprattutto dalle famiglie. Tanti i bambini che affollano l'area giochi. D'estate è teatro di eventi musicali e di convegni. Un altro bando è allo studio dall'assessorato alla cultura diretto da Danilo Grossi. Riguarda il museo l'Historiale che da qualche anno ha una gestione ridotta e critica. Poche le iniziative e poco pubblicizzato il museo multimediale sulla seconda guerra mondiale e sulle battaglie di Cassino e Montecassino. Con il bando si punta a rilanciare il museo e a sviluppare il turismo militare. Una struttura rimasta senza gestore da diversi anni e che apre per le visite di gruppo solo su richiesta dei visitatori. Però, a causa del Covid nel 2020 ed anche in questi primi mesi del 2021 il museo è chiuso al pubblico. E non ci sono stati incassi. Ma anche nel 2019 la vendita dei biglietti d'ingresso sono stati scarsi. La responsabile delle vendite ha versato nelle casse comunali per gli ingressi del mese di dicembre 2019 solamente 107,50 euro. Nei giorni scorsi la giunta comunale ha riconfermato i prezzi d'ingresso al museo, che sono gli stessi degli anni precedenti, non appena sarà possibile riaprire a causa del Covid. Biglietto intero, 5 euro. Gruppi da 4 persone in su 3,50 euro a persona; gruppi scolastici 1 euro ad alunno (scuole secondarie); studenti universitari muniti di tesserino 2,50 euro. Ingresso gratuito per diversamente abili, adulti over 70, gruppi scolastici di alunni della scuola primaria, bambini fino ad 8 anni di età accompagnati da genitori, per accompagnatori e docenti di gruppi di oltre 15 studenti o diversamente abili (una gratuità ogni 15 studenti).
Domenico Tortolano