MENU
Chiudi
06/10/2018

Vigilanza e security archiviato l’esposto Ma la Pss non molla

La Nuova Venezia - Ru.B.Ru.B.

porto marghera
Archiviato l'esposto presentato a maggio in Procura dalla società Pss Vigilanza sulla gestione del bando di gara per i servizi di vigilanza e security nelle aree del Porto. L'avvocato Marco Vassallo, per conto della società, aveva ipotizzato il reato di abuso d'ufficio, sottolineando come l'Autorità Portuale avesse fatto di tutto per non assegnare l'appalto alla Pss che ne avrebbe avuto diritto, anche secondo le sentenze della giustizia amministrativa. L'esposto è stato archiviato evidenziando come siano state al massimo evidenziate alcune illegittimità amministrative, che non integrano però l'abuso d'ufficio. Ma Pss non ci sta e ha depositato in Procura l'ennesima sentenza del Tar, arrivata in agosto, che dà torto all'Autorità Portuale. In quest'ottica, la società ha chiesto la riapertura delle indagini. Ma non è tutto: l'avvocato Vassallo annuncia che il prossimo passaggio sarà la presentazione di un esposto alla Corte dei Conti. La vicenda era iniziata nel 2015 con il bando da quasi 4 milioni. A vincere era stato il raggruppamento guidato da Civis che si era dimenticato però di presentare la parte sugli oneri per la sicurezza. Qui si era insinuata la Pss, a cui sarebbe dovuto andare l'appalto. Seguono anni di battaglia al Tar e Consiglio di Stato, con Civis che tuttora garantisce il servizio. --Ru.B.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore