scarica l'app
MENU
Chiudi
27/06/2020

Via Verdi è pericolosa Il Comune interviene

Il Piccolo di Trieste - Luca Perrino

Con un nuovo progetto per la messa in sicurezza dell'area ora si passa alla gara d'appalto per l'apertura del cantiere ronchi dei legionari
Luca Perrino/RONCHIUn intervento di poco conto sotto il profilo economico, ma importante per aumentare la sicurezza stradale. È quello che l'amministrazione comunale sta mettendo a punto in via Verdi e che, nel prossimo futuro, interesserà anche l'incrocio con via dei Campi e via Cristoforo Colombo. Approvato nei giorni scorsi il progetto redatto dal Servizio gestione del territorio e lavori pubblici, per un totale di quasi 14 mila euro, ora si passa alla fase successiva, ovvero alla gara d'appalto per il via libera del cantiere.I punti focali del piano sono l'introduzione del senso unico di marcia nel tratto terminale di via Verdi verso la via dei Campi e la realizzazione di attraversamento pedonale rialzato in via Verdi all'uscita della galleria pedonale Palmada. È stata anche decisa l'istituzione del senso unico di marcia sulla via Colombo, arteria che, di recente, assieme a via dell'Istria, è stata interessata da lavori di manutenzione.«L'incrocio tra via Verdi e via dei Campi, in particolare per la svolta a sinistra dei veicoli provenienti da quest'ultima - spiega il sindaco Livio Vecchiet -, ha sollevato numerosi problemi specie per i mezzi pesanti che si trovano costretti ad effettuare difficili manovre per ragioni di spazio, limitando pertanto anche la sicurezza dei pedoni che transitano per quel tratto, vista la ristrettezza del marciapiede esistente nonché dell'attuale linea di delimitazione della carreggiata stradale. Sono pervenute numerose segnalazioni dei cittadini in relazione alla velocità di transito dei veicoli nei pressi del tratto iniziale di via Verdi verso piazza Unità, rendendo poco sicuro anche l'attraversamento pedonale. Ecco perché, a queste sollecitazioni, vogliamo rispondere con i fatti, dando al più presto via libera ai lavori».Nel 2017, per venire incontro ai problemi di sicurezza, la Polizia locale aveva emesso un'ordinanza che prevede, ancora oggi, l'istituzione di preavviso di obbligo di svolta a sinistra per autocarri in transito prima dell'intersezione via dei Campi-via Stagni, il divieto di transito per gli autocarri all'intersezione stessa e l'obbligo di svolta a destra, ordinanza che risulta talvolta non rispettata. Da qui la decisione di muoversi in una nuova direzione, anche per rendere la zona maggiormente fruibile e in previsione dei lavori che prevedono la valorizzazione del pozzo storico ritrovato tra via 4 Novembre e piazza Unità d'Italia, profondo una trentina di metri e perfettamente conservato nella parte interrata.--© RIPRODUZIONE RISERVATA