MENU
Chiudi
15/07/2018

Via libera Termotetti Interdittiva annullata

Il Mattino

PIEDIMONTE MATESE
Vincenzo Corniello
Il Tar ha annullato l'interdittiva emessa dalla Prefettura di Caserta contro la società Termotetti, azienda che ha l'appalto per la raccolta rifiuti a Piedimonte Matese. Annullati anche gli atti con cui l'amministrazione comunale guidata da Luigi Di Lorenzo aveva revocato l'affidamento del servizio alla Termotetti e la penale di 800mila euro che il comune matesino aveva applicato all'azienda di Gioia Sannitica in conseguenza al provvedimento prefettizio. Una sentenza che potrebbe interessare anche Alvignano e gli altri comuni dove la l'azienda svolgeva o svolge il servizio.
Anche in conseguenza di tale provvedimento, la Termotetti continuerà a svolgere la raccolta, l'appalto lo ottenne nel dicembre del 2014 per cinque anni. Un servizio che l'impresa gioiese non ha mai sospeso perché, a seguito dell'interdizione, l'amministrazione comunale ha dovuto penare non poco per trovare, attraverso la graduatoria della gara d'appalto, un seconda ditta che assumesse l'incarico per la raccolta rifiuti solidi urbani a Piedimonte dopo che il 06/02/2018, fu disposto il recesso del contratto di appalto, stipulato con la ditta Termotetti. Perché lo scorrimento della graduatoria comportò l'impossibilità a incaricare altre ditte, in quanto non in possesso di requisiti per poter assumere la mansione. Ora, poi, che era stata individuata nella Balga srl un'azienda in condizioni di poter assumere quel servizio, la sentenza del Tar ha ribaltato tutto. Facendo in modo che per gli amministratori piedimontesi continuasse il travaglio per un servizio che deve andare avanti senza soluzione di continuità perché, in particolare in questo periodo di calura estiva, i rifiuti, soprattutto quelli umidi, non possono attendere.
Intanto, con la sentenza, a Piedimonte Matese è stata convocata una riunione cui hanno partecipato il sindaco ff, Ivan Filetti, l'assessore all'ambiente e territorio, Liberato Paterno, il responsabile territorio e ambiente, ingegnere R. Tecchia, il legale rappresentante della Balga srl, Ivano Balestrieri, il segretario provinciale Fiadel, Giulio Tessore, per prendere atto del verdetto del Tar con il quale ha accolto il ricorso della Termotetti sas per la mancata iscrizione nella white list della Prefettura di Caserta. «Ora dovrà essere proprio la prefettura di Terra di Lavoro - ha dichiarato l'assessore Paterno - a darci lumi circa i provvedimenti consequenziali».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore