scarica l'app
MENU
Chiudi
27/05/2020

Via Anelli, sabato il via all’abbattimento dell’edificio ex moschea

Il Mattino di Padova - C.MAL.

la rinascita della stanga «Procedure speciali per il nuovo ospedale È un interesse di tutti» polo sanitario a padova est
»Quando c'è la volontà politica, lo abbiamo visto con il ponte Morandi, si taglia la burocrazia e si lavora insieme per centrare l'obiettivo. Lo stesso deve avvenire per il nuovo ospedale di Padova». È il senatore Udc Antonio De Poli a sollecitare il governo in un provvedimento taglia-burocrazia richiesto dal governatore Luca Zaia ed avallato anche dalla sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa. «Il nuovo ospedale è una struttura che è fondamentale non solo per il territorio ma per tutta Italia, visto che la Scuola di Medicina e l'università stanno svolgendo oggi, durante questa emergenza, un ruolo di primissimo piano nella lotta contro i contagi e per la sperimentazione sui farmaci», sottolinea. «Al governo chiedo risorse straordinarie per l'edilizia ospedaliera con l'obiettivo di rilanciare un'opera strategica per la sanità italiana e di farsi promotore di tutte le misure necessarie per velocizzare le procedure per l'avvio dei cantieri, a partire da modifiche sul Codice degli appalti».L'obiettivo è rendere Padova una delle capitali italiani della salute: «L'esperienza dell'emergenza Covid ci insegna che la sanità pubblica è un patrimonio inestimabile su cui bisogna investire. In questa crisi ci siamo resi conto di quanto sia indispensabile e vitale il contributo di medici, infermieri e sanitari, e anche di ricercatori che, dietro le quinte, lavorano per tutelare la salute dei cittadini», conclude. «Solo per fare un esempio, come sappiamo, l'Azienda ospedaliera di Padova oggi è impegnata, insieme al San Matteo di Pavia e al Sacco di Milano, nella sperimentazione di un farmaco anti-Covid. Questo ci dimostra che Padova continua a svolgere un ruolo da protagonista a livello nazionale, oggi come in passato. Rilanciare la sua sanità è un dovere che appartiene a tutti, al di là dei colori politici». --