scarica l'app
MENU
Chiudi
25/09/2018

Via alla gara d’appalto per scavare il fondale del porto di Savona

La Stampa

Crociere: investimento di 20 milioni
Adeguare il fondale davanti al Palacrociere per ricevere le future navi ammiraglie di Costa, a partire dalla «Smeralda», in arrivo a Savona il 3 novembre 2019 con «battesimo» il giorno successivo di fronte alla Torretta. È l'obiettivo della gara d'appalto a procedura d'urgenza, bandita ieri dall'Autorità di Sistema Portuale Genova Savona. Come si legge sul sito Savonauno.it, in particolare verrà scavato di due metri il fondale delle zone operative 8, 9 e 10. L'intervento prevede, oltre al dragaggio del fondale che aumenterà il pescaggio utile da 9 a 11 metri, anche il consolidamento delle fondazioni su cui poggia la banchina. L'appalto fissa in 252 giorni la durata del cantiere dalla data di consegna dei lavori. La base d'appalto è fissata in 17 milioni di euro, oltre a 405 mila euro per oneri di sicurezza mentre il costo della manodopera è stimato in 2,7 milioni. Il termine per la presentazione delle offerte è fissato per le 12 di mercoledì 17 ottobre e lo stesso giorno, alle 15, ci sarà l'apertura delle buste. Costa Crociere investirà ulteriori 4,5 milioni di euro per acquistare e installare due nuovi «finger», i passaggi sospesi che collegano il terminal alla nave. Anche la struttura del Palacrociere dovrà essere potenziata. d.g. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI