scarica l'app
MENU
Chiudi
29/08/2018

Via al cantiere per la chiesa Appuntamento a Natale 2020

Gazzetta di Mantova

L'annuncio dei lavori è stato dato dal parroco alla messa per il patrono In questi giorni sono stati portati sul posto i materiali per l'intervento quistello
QUISTELLOSta partendo in paese il cantiere più importante per la ricostruzione del paese: quello della chiesa. «Se tutto andrà come previsto, la speranza è di poter festeggiare il Natale del 2020 nella chiesa ristrutturata», dice il sindaco Luca Malavasi. Il cantiere durerà due anni e i lavori costeranno 3, 65 milioni. Il mese di settembre dovrebbe anche vedere l'apertura della gara d'appalto per il recupero del municipio, l'altro grande intervento che il paese attende ormai da sei anni. A dare l'annuncio dell'inizio dei lavori alla chiesa è stato don Roberto Buzzola, il parroco di Quistello, durante la messa per il patrono lo scorso venerdì. La notizia è stata accolta dai fedeli con un grande applauso. In questi giorni sono stati predisposti gli spazi per il cantiere e sono stati portati i materiali.Nei prossimi giorni si provvederà alla pulizia delle superfici e al montaggio dei ponteggi. Poi l'attività potrà iniziare. «Si tratta di un intervento complicato e lungo - spiega Malavasi - abbiamo concordato con la direzione lavori le modalità perché l'impatto sul centro storico e sulle attività commerciali sia minimo. Non verrà in alcun modificata la normale viabilità». L'appalto, seguito dalla curia, è stato vinto dalla Setten Genesio di Oderzo, in provincia di Treviso. L'importo delle lavorazioni è stato quantificato in 3,65 milioni, a cui vanno aggiunte spese tecniche e di indagine in fase di progettazione e il recupero dell'organo, per una cifra totale dell'intervento stimata in 4 milioni 977mila euro. L'edificio sacro è uno di quelli che hanno subito i danni maggiori con le scosse di terremoto del maggio 2012. Il recupero sarà realizzato in due fasi: messa in sicurezza e adeguamento della struttura e restauro delle superfici, ovvero delle decorazioni. Sarà costruito un livello di copertura ulteriore, tra le volte e le capriate, leggero, che servirà a incatenare tutti i lati della chiesa, tenendoli uniti. Saranno ripristinate le volte, salvando quanto è rimasto in piedi e consolidandole dall'estradosso, verrà realizzata una volta leggera in legno all'ingresso. Per eseguire questi interventi, la copertura verrà smontata. Una volta finita la struttura si passerà alle decorazioni, ripristino e pulizia. Previsto inoltre il recupero degli arredi, dei dipinti e dell'organo, danneggiato già dalla prima scossa e compromesso seriamente con quella del 29 maggio. L'altro capitolo della ricostruzione a Quistello è il municipio. Siamo arrivati alla fase di istituzione della gara d'appalto, se i tempi verranno rispettati il bando sarà aperto entro il mese di settembre. Il costo previsto per l'intervento è di 3 milioni e 255mila euro. Il progetto esecutivo ha passato la validazione ed era già stato finanziato dalla Struttura commissariale nel luglio 2017. L'edificio è vincolato storicamente e precedentemente il progetto aveva passato il vaglio della Sovrintendenza. Il palazzo Viani era stato gravemente danneggiato dal terremoto, diversi soffitti si erano staccati e molte crepe si erano aperte nelle murature. Il progetto di recupero prevede una sostanziale ristrutturazione dello stabile per sistemare i danni del terremoto e un lavoro di rinforzo delle strutture per renderle meno vulnerabili alle scosse sismiche, come prevede la normativa. --GIORGIO PINOTTI BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI