scarica l'app
MENU
Chiudi
14/12/2019

Verso il restyling il Sacrario storico dei caduti in guerra

Il Tirreno

Il 10 gennaio ci sarà l'incontro tra i tecnici della Gesam il Comune e le associazioni per indire la gara d'appalto e verificare i finanziamenti IL CASO
LUCCA. Eppur si muove. Il tanto atteso intervento di manutenzione al Sacrario, che si trova all'interno del cimitero urbano e che raccoglie i resti mortali di 200 caduti di tutte le guerre esumati e inseriti nelle singole cassette collocate nell'ossario, dovrebbe partire e concludersi nel 2020. La struttura - fortemente voluta nel 1972 dal'allora assessore Pietro Rugani della prima giunta di Mauro Favilla - venne inaugurata il 30 ottobre 1983. E da 36 anni da quella data sono stati eseguiti solo piccoli interventi di manutenzione all'opera grazie alla partecipazione dei Lions Club Lucca Host. Interventi apportati soprattutto alla parte lapidea del basamento. Il cemento armato utilizzato per per la piattaforma sulla quale si erge il tempietto si sta sgretolando e servono 31mila euro per recuperare il Monumento ai caduti in guerra. INCONTRO IN COMUNEIl 9 dicembre scorso, dopo aver risollecitato più volte del problema, il sindaco Alessandro Tambellini ha incontrato Pietro Rugani e i rappresentanti dell'associazione bersaglieri: «Forse ci siamo - dice Rugani - Il primo cittadino ha preso a cuore la problematica. Per il 10 gennaio ha convocato un incontro in Comune con i dirigenti e i tecnici della Gesam per fare il punto della situazione e stabilire la gara d'appalto e i finanziamenti necessari per eseguire i lavori. Oltre alla garanzia di un contributo di 7-8 mila euro che abbiamo trovato a livello associativo (Unione Nazionale Mutilati per servizio, AssoArma e invalidi di Guerra), la Banca del Monte e la Cassa di Risparmio dovrebbero aiutarci a coprire le spese. L'intervento, oltre alla revisione del cemento armato, consiste nella spazzolatura e nel trattamento con idrolavaggio (effettuato anche all'intera superficie in marmo) e nella successiva imbiancatura con prodotti al quarzo». --