scarica l'app
MENU
Chiudi
21/10/2018

Velostazione, volata verso la gara d’appalto

La Gazzetta Del Mezzogiorno

MOLFETTA È STATO APPROVATO IL DISCIPLINARE CHE REGOLA I RAPPORTI TRA REGIONE E COMUNE PER I FONDI
Il sindaco: «Un'altra grande opera che andiamo a realizzare»
l MOLFETTA. Tempi certi per la realizzazione della velostazione. L'esecutivo comunale ha approvato il disciplinare che regola i rapporti tra Regione e Comune. Ora la gara d'appalto. «E' un'altra grande opera che andiamo a realizzare - commenta il sindaco Tommaso MInervini continuando nell'opera di rinascita della città. La velostazione sarà collegata alle piste ciclabili cittadine i cui lavori inizieranno tra qualche mese. Sarà una struttura moderna ed efficiente e sarà realizzata con materiali a basso impatto ambientale». La velostazione (la stazione delle biciclette) sarà realizzata a ridosso della stazione ferroviaria. Avrà un costo complessivo di 450mila euro, 150mila euro a carico del comune, 300mila rivenienti dal bando bando Por Puglia "Interventi per l'aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e sub urbane", che ha visto, al primo posto il progetto presentato dal Comune di Molfetta. «Si tratta - sottolinea l'assessore ai lavori pubblici, Mariano Caputo - di un'opera importante da un punto di vista ambientale perchè punta ad una mobilità diversa e incentiva l'uso delle bici e contribuirà in modo significativo a modificare le abitudini dei residenti che impareranno a privilegiare la bici ma anche i bus urbani con le linee potenziate proprio a ridosso della stazione ferroviaria». Il progetto, a firma dell'ar chitetto Corrado Petruzzella , prevede la realizzazione di un «parcheggio senza personale», nell'area, di proprietà comunale, a Sud-Est della stazione, che utilizzerà un sistema di videosorveglianza e di controllo degli accessi tramite sistema badge. Si inserisce tra le proposte avviate con il Pums (piano Piano per la mobilità sostenibile). La velostazione comprenderà un parcheggio bici coperto, con rastrelliere doppie, per un numero di 96 posti bici, e di un parcheggio bici scoperto, con rastrelliere singole, per un numero di 89 posti bici. In una parte dell'area in cui sarà realizzata la velostazione, sarà realizzato un parcheggio auto scoperto. Nello specifico il progetto prevede la suddivisione degli spazi disponibili in quattro aree: parcheggio auto scoperto, parcheggio bici coperto, parcheggio bici scoperto e una zona centrale a verde con panchine per garantire la fruizione e l'integra zione sociale. All'interno dell'area della velostazione ci saranno anche una colonnina di ricarica per le biciclette elettriche, un pannello informativo riportante la cartografia del territorio, le regole di utilizzo e le informazioni utili. Nel parcheggio coperto, oltre alle rastrelliere per le bici sono previste una ciclofficina con bancone e attrezzi minimi per l'autoriparazio ne delle bici; pompe per biciclette; armadietti per custodire oggetti personali ed un lavabo. La realizzazione della velostazione punta a ridurre il traffico veicolare all'interno del tessuto urbano e ridurre le emissioni delle auto con conseguente miglioramento della qualità dell'aria in città. VELOSTAZIONE Ecco come sarà l'opera che sarà realizzata grazie al finanziamento che il Comune ha ottenuto dalla Regione. L'opera sorgerà a ridosso della stazione ferroviaria e avrà un costo complessivo di 450mila euro